Tragedia di Ravanusa, in arrivo 350mila euro per la scuola Don Bosco danneggiata dall’esplosione

Tragedia di Ravanusa, in arrivo 350mila euro per la scuola Don Bosco danneggiata dall’esplosione

RAVANUSA – Arrivano fondi per la scuola di Ravanusa danneggiata dall’esplosione dello scorso 11 dicembre in cui morirono 9 persone, 10 se si conta il bimbo in grembo della mamma.

La sottosegretaria all’istruzione Barbara Floridia, senatrice siciliana del Movimento 5 Stelle, ha dichiarato: “Sono stata alla scuola Don Bosco di Ravanusa, in provincia di Agrigento. Sono passati tre mesi dal tragico 11 dicembre 2021, quando in questo Comune ci fu un’enorme esplosione causata da una fuga di gas che causò la morte di 10 persone ed oltre 100 persone sfollate”.


“Tra le vittime anche il professor Pietro Carmina, il cui discorso di commiato ai propri studenti prima di andare in pensione, ha destato commozione e dolore in tutto il Paese. Oggi ricordiamo il suo insegnamento con una targa e una cerimonia in suo onore e delle altre vittime della tragedia”, prosegue.

“E portiamo un messaggio importante di vicinanza e presenza dello Stato: il ministero dell’Istruzione ha infatti adottato un provvedimento che prevede lo stanziamento di oltre 350mila euro per il ripristino e la messa in sicurezza della scuolaDon Bosco‘, danneggiata dall’esplosione”, aggiunge.

Restituire la scuola a questa comunità il modo migliore per onorare la memoria del professor Carmina e di tutti coloro che persero la vita in quel tragico 11 dicembre“, conclude Floridia.