Continua a spacciare nonostante gli arresti domiciliari, pusher 29enne sorpreso dai carabinieri

Continua a spacciare nonostante gli arresti domiciliari, pusher 29enne sorpreso dai carabinieri

Continua a spacciare nonostante gli arresti domiciliari, pusher 29enne sorpreso dai carabinieri

PALERMO – I carabinieri della stazione Brancaccio, durante un servizio antidroga nel quartiere Sperone, hanno arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il 29enne G.G., palermitano già sottoposto agli arresti domiciliari per rapina.


Durante la perquisizione, compiuta insieme a un’unità del nucleo cinofili, i militari hanno trovato quasi 300 grammi di droga tra hashish, marijuana, crack e cocaina.


Sono stati scoperti anche 870 euro, ritenuti frutto dell’illecita attività, e tre bilancini di precisione e vario materiale atto al confezionamento.

L’arrestato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato nuovamente ristretto a casa propria in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Sulla droga sequestrata verranno effettuate le analisi di rito da parte dei carabinieri del L.A.S.S. del comando provinciale.