Morte di Viviana Parisi, il padre Luigino rompe il silenzio: "Mia figlia è stata uccisa. Indagini superficiali"

Morte di Viviana Parisi, il padre Luigino rompe il silenzio: “Mia figlia è stata uccisa. Indagini superficiali”

Morte di Viviana Parisi, il padre Luigino rompe il silenzio: “Mia figlia è stata uccisa. Indagini superficiali”

MESSINA – Si continua a discutere di quanto tragicamente accaduto lo scorso agosto nei boschi di Caronia, in provincia di Messina, dove la dj Viviana Parisi e il figlio Gioele sono stati ritrovati senza vita.


Il padre della donna torna a rompere il silenzio e, intervenendo a “Storie italiane” su Rai 1, afferma: “Mia figlia è stata uccisa”. Luigino Parisi è quasi certo di quanto accaduto la mattina dello scorso 8 agosto. Una tragedia con un quadro non ancora ben definito.


L’uomo aggiunge: “Le indagini sono state superficiali. Volevano chiudere subito il caso classificandolo come un omicidio-suicidio”. Durante quel fatidico giorno, a detta del signor Parisi, i familiari del marito di Viviana “sono stati chiamati perché mia figlia era dispersa nel bosco e sono stati bloccati dalla polizia a Sant’Agata di Militello fino a notte fonda mentre, invece, sarebbero potuti arrivare sul posto e avrebbero potuto trovare mia figlia e mio nipote vivi“.

Una vicenda che lascia tanti interrogativi sulla tragica fine di Viviana e di Gioele, un bambino di soli 4 anni i cui resti sono stati ritrovati il 19 agosto nella stessa area.

Fonte foto: Facebook – Quarto grado