Toto-allenatore Catania: circola anche il nome di Sorrentino

Toto-allenatore Catania: circola anche il nome di Sorrentino

Toto-allenatore Catania: circola anche il nome di Sorrentino

PERUGIA – Ore contate per Maurizio Pellegrino sulla panchina del Catania. La sconfitta di Perugia potrebbe costare al tecnico l’esonero. Da giorni circolano diversi nomi, anche se si attendono sviluppi ufficiali. Il Catania è, infatti, in silenzio stampa. Il favorito al momento sembra essere  Giuseppe Sannino, ma nella lista dei papabili ci sono anche Davide Nicola e Mimmo Di Carlo oltre a Pasquale Marino.


A Perugia, ad assistere al match, c’era anche Roberto Sorrentino, ex portiere del Catania ed allenatore che negli ultimi tempi ha avuto esperienze di lavoro all’estero, in Albania e Ucraina. Il nome di Sorrentino, particolarmente gradito a buona parte della tifoseria, è circolato con una certa insistenza nelle ultime ore.


Sorrentino, da noi intervistato, ha così risposto:

“Non sono stato contattato da nessuno del Catania, ma è chiaro che, per l’affetto che mi lega alla città, non posso che essere onorato che il mio nome  venga accostato alla panchina rossazzurra. Ho grande rispetto del collega Pellegrino – continua – al quale va il mio incoraggiamento, ma sappiamo anche che il nostro lavoro è purtroppo legato ai risultati”.

Che squadra ha visto a Perugia?

“Ho avuto l’impressione di una squadra che puntava a non perdere la partita e che obiettivamente ha creato poco per vincerla”.

Calaiò in avanti era piuttosto isolato e ha avuto pochi spunti per farsi valere.

Oggi  non era facile anche per le condizioni ambientali e mi è dispiaciuto parecchio vedere solo 15 tifosi o poco più al Renato Curi al seguito dei rossazzurri. Molti di meno rispetto a quelli visti a Vercelli la settimana scorsa. Credo che il Catania non sia ancora entrato nella mentalità della serie B. La vittoria del Perugia mi è apparsa meritata  in quanto cercata con più insistenza. Ai tifosi però dico di incoraggiare la squadra che ha anche bisogno di loro“.