Fuoco a Fiumefreddo: parla il commissario

Fuoco a Fiumefreddo: parla il commissario

Fuoco a Fiumefreddo: parla il commissario

CALATABIANO – Estate rovente. Ennesimo incendio sul versante orientale della Sicilia. Ad essere vittima delle fiamme, questa volta, è la località di Calatabiano, con particolare interessamento della riserva fluviale di Fiumefreddo.


Il fuoco ha cominciato a divorare ettari di terreno intorno alle 20,30 di ieri sera. Complice il forte vento, l’incendio si è propagato velocemente costringendo l’evacuazione di cinque abitazioni, che hanno subito danni ai muri ed agli infissi.

I lapilli, sospinti dalle correnti d’aria, hanno sfiorato anche tre stabilimenti balneari ed hanno bruciato circa due ettari della fascia boschiva.


Ma l’aspetto più grave è la distruzione di parte della riserva di Fiumefreddo, una delle più importanti della Sicilia per specie acquatiche, di flora e di fauna presenti al suo interno. La spiegazione nel dettaglio è del commissario Pietro Calanna del distaccamento forestale di Giarre.

[wpvp_embed type=youtube video_code=AOMAxl-ap80 width=670 height=377]

Le fiamme sono state domate intorno alle ore 3 della notte dopo un grande dispiego di forze. Nell’operazione sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco, provenienti da Catania, Randazzo e Riposto, ed anche tre autobotti del corpo forestale di Zafferana e Linguaglossa.

Servizio di Erika Pinieri ed Andrea Lo Giudice