Lui: "Scendi dall'auto" e riparte. Lei si aggrappa

Lui: “Scendi dall’auto” e riparte. Lei si aggrappa

Lui: “Scendi dall’auto” e riparte. Lei si aggrappa

AGRIGENTO – Spesso capita che le liti tra fidanzati degenerino e uno dei due finisca per riportare delle ferite a causa della rabbia dell’altro: ma la vicenda avvenuta in via Tonioli è senz’altro fuori dal comune.


Da una prima ricostruzione sembrerebbe che lui, venticinquenne favarese, abbia fatto scendere lei, ventiquattrenne agrigentina, dall’auto. Quest’ultima, in preda ai fumi dell’alcol, avrebbe cominciato a prendere a calci e pugni lo specchietto e il finestrino della vettura.


Lui, forse per evitare ulteriori danni all’auto, forse per una sorta di vendetta personale ha deciso di mettere in moto la macchina e abbandonare la ragazza sul ciglio della strada.

La malcapitata, tuttavia, si è aggrappata al finestrino dell’auto per non farsi abbandonare ed è stata trascinata per diversi metri riportando ferite in tutto il corpo.

I medici del pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” affermano che guarirà in una quindicina di giorni.