Augusta trionfa ad Acireale. Catania ancora K.O.

Augusta trionfa ad Acireale. Catania ancora K.O.

CATANIA – Giornata molto importante per la corsa play-off delle tre siciliane del campionato di Serie A2. Il Catania ospita il buon Salinis, mentre ad Acireale si disputa il tanto atteso derby contro l’Augusta, sentito da entrambe le tifoserie.

I rossazzurri di Giancarlo Parlato cadono tra le mura amiche per 9-5, continuando un filotto negativo che affossa notevolmente le ambizioni di alta classifica. L’inizio della gara illude i tifosi, in quanto i padroni di casa passano in vantaggio dopo appena 9’’ con il gol di Silveira, ma ben presto i campani prendono il pallino del gioco e rimettono in piedi la gara. Al minuto 5’00’’ Nardacchione pareggia i conti con un gran gol e propizia l’autorete di Campisi, con la quale il Salinis ribalta il risultato. Il Catania accusa il colpo e i rosanero vanno a nozze, trovando la terza marcatura, ancora con Nardacchione, in giornata davvero strepitosa. Nella ripresa succede di tutto e la gara diventa di rara vivacità. In apertura arriva il secondo giallo per Jean Vieira, la cui espulsione lascia i locali in 4 per due minuti. La conseguente superiorità numerica porta il Salinis a segnare il 4-1 con Caetano, assestando un duro colpo al Catania, che subisce anche la quinta rete degli ospiti, stavolta ad opera di Perri. I padroni di casa segnano con Silveira e Rizzo, ma una volta riaperta la gara si sbilanciano e il Salinis colpisce nuovamente con Nardacchione, che riporta i suoi in vantaggio di tre reti. Le compagini sono instabili e i padroni di casa riaprono ufficialmente la gara, prima con il gol di Campisi e successivamente con la doppietta odierna di Cristian Rizzo, il quale porta il punteggio sul 6-5. I ritmi si alzano quando mancano cinque minuti alla fine, nei quali, tuttavia, il Catania si sbilancia e subisce il colpo del K.O., merito di Nardacchione e Distaso e della seconda espulsione di giornata, stavolta per rosso diretto a Silveira, che si aggiungerà alla lista degli assenti della settimana prossima. Pesante ridimensionamento, quindi, delle ambizioni play-off dei rossazzurri, che speravano di sfruttare il derby per prendere punti alle dirette concorrenti.

Ad Acireale, l’Augusta trionfa per 3-2, in una gara più che sofferta e consolida il quinto posto in classifica con ben sette lunghezze di vantaggio sul Catania. La gara sorride già dall’inizio agli ospiti, i quali passano in vantaggio con l’ennesimo gol del proprio estremo difensore Juninho, portiere dal piede caldo, spesso in gol in questo campionato. La partita è intensa, ma nessuna delle due compagini riesce a trafiggere l’altra, prima dell’ultimo minuto del primo tempo, in cui il risultato cambia per ben tre volte: l’Augusta raddoppia con la ventinovesima rete in campionato di Jorginho, che non fa sentire la mancanza dello squalificato collega di reparto Scheleski, e segna addirittura il terzo gol con Cereta. Duro colpo all’orgoglio dei padroni di casa che, però, trovano lo spiraglio giusto e a due secondi dal termine del primo tempo riaprono la gara grazie al gol di Eriel Pizetta. La ripresa si apre con il gol di Musumeci, dopo 4’30’’, che fa sognare ai granata un recupero importante. I padroni di casa attaccano, ma l’Augusta è concentrato, amministra il vantaggio e infila nel sacco tre punti fondamentali, che a sette giornate dal termine del campionato, se non vogliono dire play-off ipotecati, poco ci manca.

Risultati 19ª giornata:

Carlisport Cogianco – Atletico Belvedere 8-1
Acireale – Augusta 2-3 
Odissea 2000 Rossano – Libertas Eraclea 4-0
Avis Borussia Policoro – Golden Eagle Partenope 7-0
Futsal Isola – Roma Torrino Futsal 8-2
Catania Librino – Salinis 5-9 
Riposa: Catanzaro

Classifica: Atletico Belvedere 41; Carlisport Cogianco 39; Futsal Isola 35; Salinis 34; Augusta 33; Catania 26; Acireale 25; Odissea 2000 Rossano 22; Catanzaro 21; Libertas Eraclea 20; Golden Eagle Partenope 16; Avis Borussia Policoro 12; Roma Torrino Futsal 1.

 

Commenti