A19: Musumeci sollecita Delrio, “qui si continua con spudoratezza a rinviare”

A19: Musumeci sollecita Delrio, “qui si continua con spudoratezza a rinviare”

PALERMO – Ieri, in occasione della conferenza nazionale sulla mobilità, Nello Musumeci ha sollecitato Delrio, attuale ministro dei Trasporti, sulla necessità di porre finalmente rimedio al crollo del viadotto Himera sulla A19 e di ripristinare la viabilità dell’isola. “Qui si continua con spudoratezza a rinviare” ha fatto notare con una certa veemenza il nostro deputato regionale.

Nello Musumeci ha poi evidenziato all’intero consesso come, come in qualsiasi parte del mondo, un danno alla rete viaria che impedisca le comunicazioni commerciali e non all’interno della stessa regione, venga in genere riparato nel minor tempo possibile: “In qualsiasi altro Paese del mondo civile un ostacolo strutturale del genere, che spacca in due l’Isola e crea enormi danni e disagi economici e logistici, avrebbe già il cantiere aperto da settimane. E qui si continua con spudoratezza a rinviare. Per il governo Renzi la Sicilia è solo una riserva di voti. Cosa si può sperare, del resto, da un governo regionale succube e complice dei Palazzi romani e incapace di fare la voce grossa?”.

I lavori per la ricostruzione sarebbero dovuti iniziare circa una quarantina di giorni fa, purtroppo però le solite lungaggini burocratiche hanno, così sostiene il ministro Delrio, determinato un blocco delle operazioni: “Sono un grande sostenitore della verità quindi capisco che trenta giorni in più sono considerati un ritardo, ma ci sono 40 anni di incuria e di abbandono rispetto alle infrastrutture che dobbiamo recuperare. Quindi chiediamo ai cittadini siciliani di fidarsi del nostro lavoro. Abbiamo avuto qualche settimana di ritardo nell’istruttoria della protezione civile regionale che ha trasmesso i dati anche rispetto alle altre emergenze ma la recupereremo nei prossimi giorni perché i progetti sono già in stato di avanzata esecuzione dal punto di vista tecnico’’.

La questione del viadotto Himera, forse sottovalutata a livello nazionale, forse come sostiene l’eurodeputato di F.I. Salvo Pogliese ennesima dimostrazione del fallimento amministrativo targato Crocetta (“il crollo che ha spezzato in due la Sicilia, rappresenta anche simbolicamente l’ennesimo crollo del governo Crocetta incapace di utilizzare i fondi che l’Unione Europa ha messo a disposizione per la prevenzione del rischio idrogeologico“), potrebbe presto scatenare dei moti di protesta, alcuni dei quali patrocinati proprio dagli oppositori dell’attuale presidente della Regione.

Commenti