Tutta l’Europa nel mirino dei terroristi: nuovo attacco in Finlandia e in Germania, attentatori accoltellano i passanti al grido di “Allah Akbar”

Tutta l’Europa nel mirino dei terroristi: nuovo attacco in Finlandia e in Germania, attentatori accoltellano i passanti al grido di “Allah Akbar”

La sensazione è quella di aver perso il controllo, di non riuscire a trovare una via d’uscita. L’Europa è sotto attacco e la paura, almeno per le ultime 24 ore, sembra aver preso il sopravvento.

A distanza di poco più di ventiquattro ore dal terrore di Barcellona e Cambrils, altri attentati hanno scosso il cuore dell’Europa con un susseguirsi inaspettato. Uno scempio si è consumato tra le strade di Turku, piccola cittadina ad ovest della Finlandia, e un altro presunto attacco si è registrato a Wuppertal, un piccolo centro della Germania.

In Finlandia, un uomo ha accoltellato i passanti al grido di “Allah Akbar” all’interno della piazza del mercato Puutori. Il bilancio, ancora non ufficiale e in attesa di ulteriori conferme, sarebbe di un morto e otto feriti. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni e dalla tv svedese Yle, l’attentatore correva in mezzo alla strada, insieme ad altri due complici, agitando un coltello in aria. 

Le autorità locali fanno sapere che uno degli attentatori è stato arrestato dopo essere stato colpito alle gambe dagli agenti della polizia.

Tra i feriti ci sarebbero anche una donna, che spingeva una carrozzina, e suo figlio di pochi mesi.

La polizia finlandese ha già annunciato il rafforzamento delle misure di sicurezza all’aeroporto e alle stazioni ferroviarie di Helsinki e ha invitato i cittadini a non uscire di casa.

Le prime notizie che trapelano in merito all’altro attentato in Germania le fornisce l’Ansa che così riferisceUna persona è stata uccisa e un’altra è rimasta ferita in un attacco di una persona armata di coltello a Wuppertal, nel Nordreno-Westfalia. Lo scrive la Dpa. Il responsabile è in fuga“.

“Non vi sono al momento indizi che possa essersi trattato di terrorismo, ma al momento nulla può essere escluso”, ha detto un portavoce della polizia. Le autorità sarebbero sulle tracce di un uomo di trent’anni. 

Intanto in Italia l’attenzione resta altissima ed è stato confermato – nel corso del vertice che si è tenuto stamattina al Viminale alla presenza del ministro dell’Interno Marco Minniti –  il livello 2 di sicurezza, il più alto possibile se considerato che il livello 1 è riservato ai casi di attacco terroristico in corso.

IN AGGIORNAMENTO

Commenti