Ritrovata tredicenne di Ragusa: era a Milano per raggiungere la sorella

RAGUSA – Erano le prime ore del mattino e, come tutti i giorni, usciva di casa molto presto la tredicenne ragusana per andare a scuola.

Il fatto è che presso l’istituto dove studia la ragazzina non è effettivamente mai giunta e ciò ha insospettito i genitori.

Pare che la giovane soffrisse per la lontananza dalla sorella maggiorenne che, per motivi di studio, si è trasferita a Milano.

Coscienti dello stato d’animo della piccola di casa, i genitori hanno sporto denuncia indirizzando i carabinieri verso questo tipo di ricerca.

Il sospetto si è fatto sempre più concreto grazie alle testimonianze che sono giunte durante la giornata. Queste provavano l’acquisto da parte della tredicenne di un biglietto autobus per raggiungere Catania, città dalla quale è possibile raggiungere Milano.

Da quel momento in poi sono scattate le ricerche anche per tutto il nord Italia. Fondamentale è stato l’intuito di una tenente dei carabinieri, impegnata nei servizi di sicurezza per il vertice Asia-Europa, nei pressi del Duomo della città lombarda.

Infatti, intorno alle undici di sera, la piccola siciliana è fortunatamente stata ritrovata in stato di smarrimento e condotta presso la caserma dei carabinieri del Duomo da dove è stata contattata la sorella maggiore.

Commenti