Prende a calci e pugni l’ex di 29 anni dopo l’ennesimo rifiuto: arrestato 69enne

Prende a calci e pugni l’ex di 29 anni dopo l’ennesimo rifiuto: arrestato 69enne

CATANIA – Malgrado avesse quarant’anni in più di lei, non si è rassegnato alla fine della loro relazione e ha iniziato a molestarla, a minacciarla e a picchiarla.

Questo è quanto è accaduto per circa un anno tra un uomo catanese di 69 anniuna ragazza di 29 anni. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri per aggressione e stalking dopo la denuncia da parte della donna.

I militari hanno constatato che, dal febbraio 2016, tra la donna e l’uomo vi era una relazione sentimentale durata alcuni mesi e conclusasi per volontà di quest’ultima. L’uomo, non rassegnandosi per la fine del rapporto, ha iniziato a molestare, minacciare e in alcuni casi anche ad aggredire l’ex picchiandola.

Per questi fatti nei suoi confronti era stato emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento alla vittima, revocato il 18 maggio scorso, dopo che la ragazza aveva ritirato la denuncia. Il 24 maggio scorso l’uomo ha pedinato la donna appena uscita di casa bloccandola e implorandola di ritornare con lui. Lei ha risposto per l’ennesima volta no e così lui ha iniziato a picchiarla con calci e pugni, costringendola a ricorrere a delle cure mediche all’ospedale Garibaldi di Nesima.

L’autorità giudiziaria, tenuto conto della gravità dei fatti accaduti che hanno inoltre causato un grave stato d’ansia e di paura nella donna, ha arrestato l’uomo che, dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania di piazza Lanza.

Commenti