Gestiva da due anni lo spaccio a Pozzallo: fermato marocchino

Gestiva da due anni lo spaccio a Pozzallo: fermato marocchino

POZZALLO – In due anni aveva solidificato la sua attività di spaccio sul territorio di Pozzallo. Ma, ieri, la polizia ha messo un punto al “commercio” di Mustapha Rheyfouni, 46 anni, già noto alle forze dell’ordine.

Il marocchino quarantaseienne Mustapha Rheyfouni , già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti penali, è stato tratto in arresto insieme a due complici pozzallesi Nicolò Buscemi, 30 anni, e Vincenzo Figura, 29.

A insospettire gli agenti sono stati alcuni comportamenti ambigui da parte di Mustapha, che prendeva abitualmente un pullman per Palermo, dove acquistava droga da specciare a Pozzallo.

Il modus operandi utilizzato dal quarantaseienne era sempre lo stesso. Grazie alla collaborazione di Nicolò Buscemi, 30 anni, trasportava la merce in modo da risultare pulito qualora fosse stato fermato dalle forze dell’ordine.

Ieri sera, verso le ore 22, gli agenti si sono appostati alla fermata degli autobus di piazzale Falcone – Borsellino dove hanno atteso il suo arrivo dal capoluogo siciliano. Una volta arrivato, Mustapha si è diretto verso una Nissan Micra, dove ad aspettarlo c’era un altro complice, Vincenzo Figura, 29 anni. 

Una volta individuato il soggetto, le forze dell’ordine sono intervenute arrestando subito il marocchino e Buscemi, trovato con 32 grammi di eroina addosso. Più difficile il fermo di Figura, avvenuto poco dopo aver tentato la fuga a bordo dell’auto.

Commenti