Primo car sharing per disabili a Palermo, il sindaco: “Facciamo un altro passo avanti”

Primo car sharing per disabili a Palermo, il sindaco: “Facciamo un altro passo avanti”

PALERMO – In piazza Verdi è stato presentato il nuovo servizio car sharing riservato a persone con disabilità: il primo in Europa. All’ incontro erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, l’ assessore all’ Innovazione Gianfranco Rizzo, il presidente di Amat, Antonio Gristina, il direttore servizi speciali della mobilità e presidente del consorzio nazionale del car sharing “Io guido”, Domenico Caminiti oltre ai rappresentanti delle diverse associazioni disabili della città di Palermo.
 
Dal 15 gennaio sarà a disposizione la prima delle quattro autovetture Golf Volkswagen con comandi speciali in via Libertà /piazza Castelnuovo mentre le altre tre auto saranno utilizzabili a partite dall’1 febbraio in viale del Fante, piazza Principe di Camporeale e via Aquileia angolo via Lazio. 
 
“Facciamo un altro importante passo avanti – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – che conferma Palermo punto di riferimento di una mobilità  sostenibile attraverso i servizi del tram, del car sharing, del bike sharing, del taxi sharing passando dal rafforzamento dei mezzi pubblici e delle aree pedonali. Con orgoglio oggi siamo l’unica città dell’Italia e dell’Europa che offre un servizio di car sharing per le persone con disabilità e questa è anche un occasione per un doveroso ringraziamento ad Inail che ha scelto Palermo per questa sperimentazione perchè ha ritenuto la nostra città  terreno fertile per una diversa cultura della mobilità”.
 
“Il servizio è pienamente integrato con il resto del car sharing – sottolinea Domenico Caminiti – e prevede uno sconto per le persone con disabilità  che potranno acquistare l’abbonamento al prezzo di 20 euro e non a 25 euro. Riteniamo che l’introduzione del servizio di car sharing per persone disabili sia per Palermo un importante traguardo”.
 
“L’amministrazione comunale – dichiara l’assessore Rizzo – continua non solo a lavorare per l’innovazione e la mobilità  ma anche per il miglioramento della qualità della vita in città che rappresenta il nostro grande obiettivo”. 

Commenti