“Pharme.it”, la nuova startup per i farmaci ideata da cinque giovani siciliani

“Pharme.it”, la nuova startup per i farmaci ideata da cinque giovani siciliani

MAZARA DEL VALLO – Pharme.it è una startup ideata e avviata nel 2021 da cinque giovani universitari siciliani under 25, che si trova online solo da qualche giorno con due prime farmacie di Mazara del Vallo.

Spesso, quando si va in farmacia alla ricerca di un farmaco specifico, non è disponibile e così bisogna prenotarlo e ritornare una seconda volta per ritirarlo. Di conseguenza, questi giovani hanno deciso di ideare una soluzione innovativa per ottimizzare i tempi e le modalità d’acquisto.

La nuova iniziativa dei 5 giovani siciliani

I quattro giovani di Mazara del Vallo sono Filippo Tavormina, Alessandro Gallo, Sofia Perrone e Nicola Amato, mentre il quinto, invece, è Mario Gazzara di Catania.

L’idea è nata a Filippo Tavormina, figlio di farmacisti e studente di Giurisprudenza a Roma, e Alessandro Gallo, studente di Ingegneria gestionale a Torino.

Parlando coi miei genitori è emerso il fatto che spesso l’utente ha difficoltà di accesso subito al farmaco – spiega Tavormina questo succede perché manca nei depositi e così l’utente deve prenotarlo per poi tornare in farmacia a ritirarlo“.



Da qui l’idea di avviare la startup con un primo crowdfunding tra gli amici e, successivamente, sostenuta, via via, da diversi acceleratori italiani ed esteri.

Il funzionamento della piattaforma

La piattaforma sviluppata entra in rete col gestionale delle farmacie e in tempo reale, tramite una registrazione gratuita, dà agli utente la disponibilità del farmaco, in via preferenziale, alla farmacia più vicina dal posto in cui ci si trova e poi ad altre anche di paesi vicini.

Dai primi di aprile aderiranno alla piattaforma anche 4 farmacie di Palermo e Taormina, inoltre, assicura che nei prossimi mesi saranno già 28 quelle in rete nelle città di Napoli, Roma, Milano, Mazara del Vallo e Palermo.

Da studi statistici in Italia ogni giorno ci sono 1,5 milioni di utenti che non trovano il farmaco al primo tentativo – dice Filippo Tavorminatramite la piattaforma si potrà prenotare e così andando solo una volta in farmacia si potrà ritirare direttamente“.