Minorenni picchiati per rubare i loro scooter, beccati i presunti responsabili: scattano 4 arresti

Minorenni picchiati per rubare i loro scooter, beccati i presunti responsabili: scattano 4 arresti

BUSETO PALIZZOLO – I carabinieri della Stazione di Buseto Palizzolo (in provincia di Trapani) hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip di Trapani su richiesta della locale Procura, nei confronti di 5 persone di età compresa tra i 19 e i 68 anni, ritenuti responsabili, a vario titolo, di rapina, ricettazione, lesioni, danneggiamento, minaccia e violenza privata.

Dopo due rapine risalenti a settembre scorso e la notte di Capodanno, sono partite le indagini, coordinate dalla Procura di Trapani e, anche grazie all’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza, i militari sono riusciti a risalire ai presunti responsabili.


Nel primo caso, entrarono in azione 4 soggetti, mentre nella seconda rapina 2. Molto simile, però, il modus operandi: dopo aver individuato la vittima a bordo di uno scooter, i rapinatori avrebbero occupato la carreggiata per costringerla a fermarsi.

Approfittando della minore età e picchiando la vittima, avrebbero sottratto il mezzo a due ruote per poi scappare. I veicoli rubati sono stati – in entrambi i casi – rinvenuti e restituiti ai proprietari.

I presunti autori, tra l’altro, secondo quanto emerso dalle indagini, prima della rapina di settembre, avrebbero lanciato anche delle pietre contro alcune auto in transito sulla strada provinciale che collega Buseto Palizzolo a Valderice, mandando in frantumi il vetro posteriore di un veicolo e ferendo un bambino.

Dei 5 arrestati, tre sono finiti in carcere, uno agli arresti domiciliari, uno è stato sottoposto all’obbligo di dimora a Buseto Palizzolo.