Denise Pipitone, il punto di vista dell’ex pm Angioni: “Più persone hanno collaborato al sequestro”

Denise Pipitone, il punto di vista dell’ex pm Angioni: “Più persone hanno collaborato al sequestro”

MAZARA DEL VALLO – Continua a far discutere il caso di Denise Pipitone. A tal proposito, oggi nella trasmissione “Mattino cinque” è intervenuta l’ex pubblico ministero Maria Angioni.

Quest’ultima si sarebbe espressa sulla vicenda della scomparsa affermando: “Secondo la mia ipotesi, più persone hanno collaborato al sequestro e ci sono stati più passaggi di mano della bambina”. 


Angioni, che ha seguito le indagini fino al 2005, in collegamento video con Federica Panicucci evidenzierebbe: “Nei pressi del luogo in cui è scomparsa Denise, c’erano più persone appartenenti alla cerchia della famiglia allargata, e in molti hanno fatto qualcosa di sospetto. Questo ha ulteriormente complicato le indagini”. 

Infine l’ex pm avrebbe aggiunto: “Non è detto che i due signori che hanno portato la bambina sulla barca a remi abbiano fatto tutto. Sappiamo anche da altre vicende criminose che dalla barca a remi poi si passa alla barca più grande, in modo tale da rendere il movimento, in questo caso della bambina, il più possibile complicato e difficilmente decifrabile”. 

Nel frattempo, continuano le richieste di aiuto per fare chiarezza sulla vicenda, da parte dell’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone.

Fonte immagine: Facebook Comune di Mazara del vallo