Apple rallenta gli iPhone, adesso annuncia la soluzione

Apple rallenta gli iPhone, adesso annuncia la soluzione

CATANIA – Apple, nelle ultime settimane, è al centro di uno scandalo e adesso sembra abbia trovato la soluzione per uscirne.

Infatti, qualche giorno fa, un diciassettenne ha scoperto che la casa di Cupertino rallentava volontariamente i dispositivi. La società, dopo esser stata scoperta con le mani nel sacco, ha dovuto ammetterne l’errore, scusandosi con una nota rivolta ai clienti.

Adesso, la società della mela morsicata, per farsi perdonare, ha deciso di abbassare il cambio delle batterie da 89 a 29 euro per tutti quelli che hanno un iPhone 6 e successivi con la garanzia scaduta.

Questa decisione è valida da subito in tutti gli Stati fino a dicembre di quest’anno, inoltre, sarà possibile sostituire le batterie nonostante conservino l’80% delle loro capacità, che sarebbe la soglia di riferimento per Apple, secondo la quale poi le batterie necessiterebbero riparazioni.



Oltre all’importante taglio dei costi, Apple, ha preannunciato che quest’anno uscirà un aggiornamento di iOS che permetterà di controllare lo stato di salute della batteria.

Questo però non basterà per farsi perdonare, infatti, dopo lo scoppio dello scandalo, si sono avviate diverse azioni legali contro Apple per il rallentamento volontario degli iPhone.

Ma non solo, le ondate di critiche che piovono sulla società, hanno fatto si che molti clienti si sentissero “traditi”.