Nessun vetro in cristallo di zaffiro, più storage e ancora altri importanti rumors

Nessun vetro in cristallo di zaffiro, più storage e ancora altri importanti rumors

Nessun vetro in cristallo di zaffiro, più storage e ancora altri importanti rumors

Mancano davvero pochi giorni alla presentazione dei nuovi iPhone 6, ma giungono ancora nuove indiscrezioni sulle caratteristiche hardware degli smartphone.


Da un lato, il tanto discusso vetro in cristallo di zaffiro potrebbe essere assente sul palco di Cupertino. D’altra parte, si aspettano invece importanti miglioramenti sul fronte della storage.


La fonte stavolta è Ming-Chi Kuo di KGI Securities, celebre nel campo delle previsioni Apple, dopo che queste si sono rivelate il più delle volte veritiere. L’analista conferma il fatto che i due dispositivi saranno disponibili sul mercato in due date differenti. Vengono quindi riconfermate le voci che vedono la versione da 4,7 pollici disponibile dalla metà di settembre, e quella da 5,5 dalle 5 alle 10 settimane più tardi.

Ciò nonostante, pare che la versione da 4,7 pollici si presenterà al pubblico sotto un numero limitato di esemplari, poiché – come da noi già anticipato – l’esperto spiega come l’azienda californiana stia subendo dei rallentamenti in fase di assemblaggio, tanto da non permettere a Foxconn di rispettare i tempi prefissati.

Sul fronte delle caratteristiche hardware, sembra confermata l’assenza di un vetro in cristallo di zaffiro; notizia già confermata da i test MOHS effettuati qualche settimana fa dai possessori del discusso vetro che Cupertino impiegherà per la produzione dei suoi nuovi telefoni. Il materiale impiegato per la superficie superiore di iPhone 6 sarà comunque molto resistente, più dell’ultima tipologia di Gorilla Glass disponibile in commercio, grazie a un processo stratificato derivato dalla sovrapposizione di differenti leghe.

Stando a quanto dichiarato, pare inoltre che le versioni top di gamma dei due iPhone 6 – quindi sia sui 4,7 pollici che sui 5,5 – avranno una storage di 128 GB, esattamente il doppio dei 64 attualmente disponibili sui precedenti modelli.

Non si acquietano nemmeno le voci minori, che sembrano volere confermare la presenza, in ambedue i nuovi modelli, di un altimetro e di un barometro. C’è chi addirittura ipotizza lo spostamento del pulsante d’accensione al lato del dispositivo, il che potrebbe significare un netto cambiamento nel design della gamma iPhone, dato che finora tutti i melafonini presentano il pulsante power sulla parte superiore della scocca.

Per il resto, non rimane che aspettare l’evento Apple, che ricordiamo essere programmato per il 9 settembre, alle ore 19:00 del fuso orario italiano.