“Clock of the Long Now”, il megaorologio di Jeff Bezos destinato a durare 10 mila anni

“Clock of the Long Now”, il megaorologio di Jeff Bezos destinato a durare 10 mila anni

“Clock of the Long Now”, il megaorologio di Jeff Bezos destinato a durare 10 mila anni

Il patron di Amazon, Jeff Bezos, starebbe costruendo dal 2005 un enorme orologio all’interno di una montagna, la Sierra Diablo, nel Texas Occidentale. Il motivo? Misurare il tempo al millisecondo e lasciare un monito per le generazioni future: «L’avvenire esiste e diverrà realtà».


Il meccanismo in acciaio inossidabile, titanio e ceramica, alto 152 metri, ticchetterà una volta all’anno, sarà distribuito su più stanze per misurare alla precisione secondi, minuti, ore, giorni, ecc., si alimenterà con i cicli termali e solari e, crème de la crème, avrà anche una sorta di cucù pronto a cantare ad ogni nuovo millennio. Sì, avete capito bene: l’orologio, chiamato “Clock of the Long Now” e del costo di 42 milioni di dollari, durerà 10 mila anni.


L’idea, già risalente al 1986, è in realtà di Danny Hillis, imprenditore, informatico, professore al Media Lab del MIT di Boston e amico del proprietario del “negozio più grande del mondo”; secondo la rivista statunitense Popular Science «è esattamente il tipo di persona da cui ti aspetteresti la decisione di costruire un enorme orologio all’interno di una montagna».

Il problema sarà portarci i turisti: attualmente, l’aeroporto più vicino, che si trova a El Paso, dista 2 ore dalla Sierra Diablo e il sentiero è piuttosto impervio, ma è altamente probabile che il finanziatore dell’opera, il cui patrimonio ammonta a 138 miliardi di dollari, troverà una soluzione anche per questo.