Lutto nel mondo dei fumetti: addio a Quino, “papà” di Mafalda

Lutto nel mondo dei fumetti: addio a Quino, “papà” di Mafalda

Lutto nel mondo della fumettistica dopo la morte, nella giornata di oggi, di Joaquin Salvador Lavado, in arte Quino, 88 anni, fumettista e creatore di “Mafalda“.


Il noto disegnatore di strisce umoristiche è morto a Mendoza, città, dove a seguito della scomparsa della moglie, nel 2017, si era ritirato, lasciando l’amata Buenos Aires.


Il fumettista da anni soffriva di problemi di salute rilevanti ma, ciononostante, ha continuato a presenziare a mostre e omaggi dedicati alla sua opera.

Quino, oltre a esser stato uno straordinario disegnatore, ha vinto molti premi e riconoscimenti internazionali nel corso della sua carriera. Nel 1982 è stato scelto Cartoonist of the Year da altri fumettisti di tutto il mondo e ha vinto due volte il Konex Platinum Prize for Visual Arts. Nel 1988 è stato nominato “Illustrious Citizen” di Mendoza. Nel 2000 ha ricevuto il secondo Premio Quevedos per l’umorismo grafico. Nel marzo 2014 è stato insignito della Legion d’Onore francese. Inoltre, il quartiere Colegiales di Buenos Aires ha chiamato la sua piazza Plaza Mafalda.

Nel maggio 2014 Quino è stato insignito della Menzione d’Onore del Senato del Congresso Nazionale Argentino “Senatore Domingo Faustino Sarmiento”.

Quino è stato anche insignito nel 2014 del premio Principe delle Asturie in riconoscimento del suo lavoro, 50 anni dopo aver creato il personaggio di Mafalda. Ha ricevuto il premio dalle mani del re Filippo VI di Spagna il 24 ottobre 2014 in una cerimonia a Oviedo, in Spagna.

Fonte immagine: Atalayar