La festa di San Valentino per celebrare l’amore: dalle origini alla RICETTA di un dolce tipico

La festa di San Valentino per celebrare l’amore: dalle origini alla RICETTA di un dolce tipico

È arrivato nuovamente uno dei giorni più attesi dell’anno in gran parte del mondo, la festa di San Valentino.


Il 14 febbraio è una data che, specie per le coppie, non può passare inosservata. Le persone approfittano di questa giornata per dimostrare ulteriormente il loro amore verso qualcuno.

Che sia il proprio partner, un amico o un parente, poco importa. Ciò che conta, invece, è celebrare l’amore attraverso piccoli gesti, rigorosamente rappresentati dall’icona del cuore.


Ma da dove nasce questa festa? Il nome deriva dal vescovo e martire cristiano Valentino di Terni. La festa è stata istituita nel lontano 496 da papa Gelasio I.

L’evento ha riscosso un grande successo, inizialmente in Francia e in Inghilterra, per poi diffondersi anche nel resto del mondo.

Probabilmente quella del 14 febbraio è una festa che non morirà mai poiché è volta all’esaltazione dei sentimenti. Questi ultimi vengono messi in risalto da sempre, in qualsiasi campo, dalla letteratura alla musica, passando per l’arte.

Il tema dell’amore ha mantenuto nel tempo la sua centralità, tanto che risulta difficile poter fare un solo esempio di tutto ciò.

Basti pensare che già nel lontano 1600, il famoso poeta e drammaturgo inglese William Shakespeare, in Amleto, una delle sue opere più celebri, ricorda la festa di San Valentino attraverso il personaggio di Ofelia: “Domani è san Valentino e, appena sul far del giorno, io che son fanciulla busserò alla tua finestra, voglio essere la tua Valentina”.

A eccezione della Russia e degli altri Stati a maggioranza ortodossa, dove San Valentino non viene festeggiato, nella restante parte del mondo diversi sono i modi per ricordare tale giornata.

Tra le idee ricorrenti spiccano le cene a lume di candela, lo scambio di tradizionali lettere, mazzi di fiori e la preparazione di dolci a tema.

A proposito di questi ultimi, in mancanza di idee, potrebbe essere interessante stupire qualcuno con una torta, una dichiarazione d’amore originale.

Considerando il tema della festa, come riportato nel famoso blog di cucina Giallo Zafferano, la ricetta della “torta a cuore” potrebbe essere una buona idea.

Intanto, serve uno stampo a forma di cuore di 21×22 centimetri. Mentre, per quanto concerne la lista degli ingredienti:

PER L’IMPASTO

  • farina 00, 200 grammi;
  • cioccolato fondente al 55%, 100 grammi;
  • zucchero, 200 grammi;
  • burro a temperatura ambiente, 200 grammi;
  • cinque uova, 275 grammi;
  • cacao amaro in polvere, 30 grammi;
  • lievito in polvere per dolci, 8 grammi;
  • un pizzico di sale.

PER LA GANACHE

  • cioccolato fondente al 55%, 200 grammi;
  • panna fresca liquida, 500 grammi.

PER LE NOCCIOLE PRALINATE

  • nocciole intere spellate, 100 grammi;
  • zucchero, 100 grammi.

PER LA GLASSA AL CIOCCOLATO

  • cioccolato fondente al 55%, 170 grammi;
  • acqua, 120 grammi;
  • zucchero, 80 grammi;
  • un cucchiaino di miele di acacia.

PER LA GLASSA ALL’ACQUA

  • zucchero a velo, 100 grammi;
  • acqua q.b.

Di seguito viene illustrato il procedimento:

  1. Tritare il cioccolato fondente. Prenderne 100 grammi, per la preparazione dell’impasto, sciogliendolo al microonde o a bagnomaria, poi lasciare intiepidire mescolando di tanto in tanto;
  2. Nella ciotola di una planetaria versare lo zucchero e il burro a temperatura ambiente. Lavorare con la frusta fino a ottenere un composto cremoso;
  3. Aggiungere le uova una per volta. Dopo aver ottenuto una crema omogenea, incorporare il cioccolato fuso intiepidito e mescolare per amalgamarlo al composto;
  4. Aggiungere il sale, il lievito e la farina, setacciandole dentro la ciotola;
  5. Setacciare anche il cacao amaro e mescolare con una frusta per amalgamare il tutto. Versare l’impasto nello stampo e livellare la superficie con un cucchiaio;
  6. Cuocere in forno a 180° per circa 40-45 minuti. Verificare la cottura con uno stecchino, sfornare e lasciate intiepidire la torta all’interno dello stampo;
  7. Per la ganache: mettere 200 grammi di cioccolato tritato in una ciotola e fare bollire 200 grammi di panna fresca. Versare la panna sul cioccolato in tre volte, mescolando bene con una marisa;
  8. Coprire con la pellicola a contatto e lasciare raffreddare in frigorifero per circa un’ora;
  9. Dopo, versare i restanti 300 grammi di panna in una ciotola per poi montarla con le fruste elettriche;
  10. Aggiungere la panna montata alla ganache fredda e mescolare per incorporarla;
  11. Dividere il composto in una ciotola da 350 grammi e l’altra da 300 grammi, entrambe da mettere in frigo;
  12. Versare le nocciole e lo zucchero in un pentolino e cuocere a fuoco medio, fino a quando lo zucchero si sarà sciolto e avrà assunto un colore ambrato. Trasferire le nocciole caramellate su un foglio di carta forno e lasciare intiepidire, poi tritarle con un mixer;
  13. Aggiungere le nocciole tritate ai 350 grammi di ganache e mescolare per ottenere un composto omogeneo. Trasferire il tutto in un sac-à-poche con bocchetta liscia da un centimetro;
  14. Riprendere la torta, tagliarla orizzontalmente in tre strati dello spessore di 1 centimetro;
  15. Farcire i vari strati con la ganache e riporre il tutto in frigo per 20 minuti;
  16. Riprendere la torta per spalmare la restante ganache nei lati e sulla superficie, poi di nuovo in frigo per altri 20 minuti;
  17. Nel frattempo, preparare la glassa al cioccolato: versare l’acqua e lo zucchero in un pentolino, cuocere per 3 minuti. Trasferire 170 grammi di cioccolato fondente tritato in una ciotola, poi versare lo sciroppo sul cioccolato e mescolare con una frusta. Aggiungere il miele e mescolare nuovamente per ottenere un composto omogeneo;
  18. Riprendete la torta dal frigorifero e trasferirla su una gratella posizionata su un vassoio, poi versare sopra la glassa in modo da ricoprire il dolce. Riporre la torta glassata in frigorifero per circa 30 minuti;
  19. Preparare la glassa all’acqua per la decorazione, mescolando lo zucchero a velo con l’acqua in una ciotola. Dopo aver raggiunto una consistenza liscia e uniforme, versare la glassa in un conetto di carta e decorare la torta con una scritta a piacere.

Fonte foto: Giallo Zafferano