Zamparini non avrebbe causato il fallimento del Palermo, il “colpevole” sarebbe Persichini

Zamparini non avrebbe causato il fallimento del Palermo, il “colpevole” sarebbe Persichini

PALERMO – Zamparini non avrebbe causato il fallimento del Palermo Calcio: questo quanto deciso riguardo alla denuncia dell’ex presidente sportivo.


Il Tribunale Federale avrebbe cambiato idea, dando all’uomo una sentenza opposta a quella che la stessa Corte ha eseguito 14 mesi fa.


Le cause del fallimento della squadra calcistica sarebbero state addebitate a Flavio Persichini, amministratore delegato che per i giudici avrebbe messo in atto una vera e propria frode: dopo essere stato nominato amministratore unico del club quando avrebbe affidato la scrittura della proposta di concordato a Struttura Srl, società controllata dall’ultimo proprietario della squadra sportiva.


L’uomo non rientra ancora nella lista dei denunciati.

Immagine di repertorio