Palermo, contro il Roccella la rivoluzione di Pergolizzi. Le probabili formazioni - Newsicilia

Palermo, contro il Roccella la rivoluzione di Pergolizzi. Le probabili formazioni

Palermo, contro il Roccella la rivoluzione di Pergolizzi. Le probabili formazioni

PALERMO – Il duello a distanza con il Savoia, impegnato domani in casa contro il Marina di Ragusa, non consente al Palermo più passi falsi. Il pericolo scampato domenica, con il rigore segnato in pieno recupero dal Castrovillari ai biancoscudati di Torre Annunziata, ha sì consentito di mantenere invariato il distacco di tre punti, ma ha messo in evidenza, se mai ce ne fosse bisogno, che per il Palermo la passeggiata, ipotizzata da tanti dopo le dieci vittorie consecutive iniziali, non ci sarà.

I rosa dovranno faticare e mantenere il controllo dei nervi se vorranno raggiungere l’obiettivo obbligato della promozione in Serie C.

Intanto, gli influssi negativi della prestazione di sabato scorso contro il San Tommaso si faranno sentire domani contro il Roccella e per le altre due domeniche successive. Le tre giornate di squalifica, eccessive per un buffetto, non sicuramente un pugno, rimediate da Vaccaro e l’incidente di gioco subito da Doda costringeranno Pergolizzi ad attuare una rivoluzione di modulo e di uomini.

Probabilmente domani al Barbera i rosanero saranno schierati con il 3-4-3, modulo inedito per la stagione corrente. La difesa a tre comporterà un centrocampo più affollato, ma con diminuita propensione di gioco sulle fasce, anche per mancanza di giocatori in quel ruolo.


E allora con la difesa scontata, dettata anche dalla regola degli under che obbliga a rinunciare ad Accardi, formata da Lancini, Crivello e Peretti, i dubbi nascono a centrocampo ed in attacco.

A metà campo potrebbero adattarsi al ruolo di esterni Martinelli e Langella, mentre al centro potrebbero giostrare Martin ed Ambro, con Mauri e Kraja in panchina. Il trio offensivo potrebbe vedere Silipo fin dall’inizio con Ricciardo e Floriano, anche per concedere un turno di riposo a Felici.

L’affaticamento muscolare, che nei giorni scorsi ha colpito Ricciardo, dovrebbe essere stato smaltito per cui il centravanti dovrebbe essere disponibile. Se così non fosse, Pergolizzi potrebbe optare per il 3-5-2, con l’innesto di Kraja a centrocampo e con il duo d’attacco inedito Floriano, Silipo.

Il Roccella dovrebbe scendere in campo con il 3-4-1-2 formato da Scuffia; Mbaye, Malerba, Capellino; Liviera, Coluccio, Kamara, Faiello; Khoris; Leveque, Pascuzzi.

Prima di chiudere, è doveroso ricordare Pietro Anastasi, grande centravanti siciliano dell’Inter, della Juventus e della Nazionale negli anni ’60 e 70, spentosi ieri a 71 anni di età. Fu anche merito suo, che segnò in quell’occasione una rete spettacolare, se la Nazionale azzurra può fregiarsi di un titolo europeo. Era il 10 giugno 1968.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com