La San Berillo Calcio Junior, il sogno di 23 ragazzini diventa realtà

La San Berillo Calcio Junior, il sogno di 23 ragazzini diventa realtà

CATANIA – Nel contesto particolare di San Berillo, opera urbanisticamente incompiuta, quartiere “clandestino” a luci rosse di Catania, diventato casa di diverse comunità africane, specialmente senegalesi e ghanesi che nel tempo hanno affiancato i pochi catanesi rimasti, nasce l’idea del San Berillo Calcio Junior.

La totale assenza ogni tipo di servizio, la dimensione ghettizzante del quartiere da un lato, il vivere le strade di bimbi e ragazzini, un Dna antirazzista e immune da ogni discriminazione dall’altro. San Berillo Calcio Junior non è un’idea di adulti, ma un sogno di ragazzini. Gli stessi che quotidianamente giocano per i vicoli del quartiere e che hanno sempre sognato di essere una “Squadra”. L’incontro di questo sogno con la PalestraPopolare Polisportiva Etnea ha dato il via alla realizzazione di questo ambizioso progetto, con la realizzazione del sogno di 23 ragazzini.

Dichiara Fernando, uno dei tecnici della palestra: “Il primo obiettivo della San Berillo Calcio Junior è esistere, avere forma e sostanza: una squadra, dei ruoli, dei completini e la partecipazione ai primi tornei. Al momento ci sono solo 23 ragazzi tra gli 8 e i 14 anni, 2 allenatori, 2 palloni, una piazza e un sogno nel cassetto. L’idea è quella di partecipare al primo torneo il 18 febbraio.”
 

“Lo spirito è quello che accomuna – continua – tutte le realtà di calcio popolare: il desiderio di giocare al di là del risultato. Condivisione, abbattimento di ogni barriera sociale, culturale, razziale ed economica, sono le parole che gli stessi ambienti ufficiali sportivi promuovono, anche se spesso con pochissima reale attitudine, con questa nuova esperienza si prova a renderli reali.”



A sostenerli diversi sponsor sociali tra i quali l’associazione Officine Culturali. Dichiara infatti il presidente di quest’ultima, Mannino: “Officine Culturali sostiene il progetto San Berillo Calcio Junior perché tutti i giovanissimi cittadini di Catania, indipendentemente dalle etnie e dalle nazionalità di provenienza delle loro famiglie, hanno diritto a giocare negli spazi e nelle strutture pubbliche di questa città. San Berillo Calcio Junior è un’ azione culturale di integrazione e di solidarietà che va sostenuta con tutti i mezzi necessari. E poi perché ci piace tanto che si allenino in piazza Carlo Alberto”.

L’appuntamento è sabato 13 gennaio alle 18 alla “Palestra Popolare Polisportiva Etnea”, in via Coppola 6, uno nuovo spazio recuperato dall’abbandono nel quartiere di San Berillo. La presentazione della squadra verrà poi seguita da un ricco programma. Alle 19 un dibattito sui quartieri di Catania in cui interverranno Gapa, Gammazita, Briganti Rugby, Centro Sociale Liotru, mentre alle 20,30 ci sarà una cena di raccolta fondi offerta da “Rocket from the Kitchen” e, a seguire, momento musicale con giovani jazzisti.