Succede a Siracusa e provincia: 15 ottobre MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 15 ottobre MATTINA

Succede a Siracusa e provincia: 15 ottobre MATTINA

SIRACUSA – Ecco le operazioni condotte da polizia e carabinieri a Siracusa e provincia:


  • gli agenti delle Volanti assieme ai colleghi della Squadra Mobile hanno eseguito nei confronti di Sebastiano Violante, 42 anni, la misura cautelare degli arresti domiciliari in luogo dell’obbligo di dimora. Lo stesso personale, inoltre, ha eseguito un ordine di carcerazione nei confronti di Salvatore Lenares, 52 anni, in luogo della misura alternativa alla detenzione dell’affidamento ai servizi sociali. Infine, nell’ambito dei controlli, gli agenti delle Volanti hanno denunciato B.L., 33 anni, che, nonostante si trovasse agli arresti domiciliari, è stato sorpreso nel proprio domicilio in compagnia di una persona estranea al proprio nucleo familiare. Il denunciato ha giustificato tale presenza col fatto che l’ospite era un tecnico che doveva montare un impianto di videosorveglianza a presidio della propria abitazione;
  • a Rosolini, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato, per un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla Corte di Appello di Catania, Ahmed Mouach, 36 anni, (nella foto sotto) già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia e attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. L’uomo ha infatti ripetutamente violato la misura cautelare alla quale era sottoposto continuando a operare violazioni gli obblighi connessi alla misura imposta. Una volta espletate le formalità di rito, è stato condotto nel carcere Cavadonna di Siracusa, a disposizione dell’autorità giudiziaria aretusea;
  • I carabinieri della Compagnia di Augusta hanno eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio di competenza, controllando un cospicuo numero di persone e veicoli. Sono molteplici e di varia natura i servizi effettuati dai carabinieri che oltre a essere impegnati in una serie di controlli volti a vigilare le zone più sensibili della giurisdizione sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica sono occupati a far rispettare le misure in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid 19, con numerose ispezioni e posti di controllo in corrispondenza delle principali arterie stradali cittadine ed extraurbane dando altresì impulso all’azione di prevenzione e al contrasto ai comportamenti potenzialmente di maggiore pericolo. Durante i servizi di controllo e vigilanza, i militari hanno controllato 43 esercizi commerciali, 757 persone e 473 veicoli, eseguito 45 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari contestando diverse violazioni al codice della strada, tra cui 15 contestazioni per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 9 per guida con telefono cellulare, 8 per mancato uso del casco protettivo, 7 per mancanza di copertura assicurativa Rca, 6 per mancata revisione periodica, 3 per guida senta la prescritta patente di guida. Le violazioni contestate raggiungono un importo di circa 21mila euro, mentre sono 9 i documenti di circolazione ritirati e sono stati sottratti complessivamente oltre 100 punti dalle patenti di guida. Inoltre, i carabinieri della Stazione di Villasmundo, durante una perquisizione personale e veicolare a carico di un 20enne del posto, hanno ritrovato uno spinello contenente marijuana in suo possesso. Pertanto è stata contestata la sanzione amministrativa in quanto in possesso di sostanza stupefacente e segnalato alla prefettura aretusea.