Scandalo in un noto bar di una rinomata zona turistica siciliana. Oltre 60 chili di cibo e bevande scadute nel laboratorio: scattano le sanzioni

Scandalo in un noto bar di una rinomata zona turistica siciliana. Oltre 60 chili di cibo e bevande scadute nel laboratorio: scattano le sanzioni

PACHINO – Scattano le sanzioni per un noto bar-pasticceria-gelateria di Marzamemi, borgo marinaro a Pachino, nel Siracusano. I carabinieri del N.A.S. di Ragusa hanno trovato oltre 60 chili di cibo e bevande (30 confezioni) scadute all’interno del laboratorio di produzione. Scandalo nella zona turistica.


Nei giorni scorsi, i carabinieri del N.A.S. di Ragusa, con la collaborazione dei colleghi della Stazione carabinieri di Pachino (Siracusa), hanno effettuato diversi controlli alle attività di ristorazione situate nella zona sud della provincia aretusea.

Tra le varie ispezioni igienico sanitarie eseguite, i militari hanno trovato nel laboratorio di produzione di un bar-pasticceria-gelateria del rinomato borgo marinaro di Marzamemi, frazione di Pachino, oltre 60 chili di alimenti vari e 30 confezioni di bevande scadute.


La normativa in vigore prevede, per la conservazione degli alimenti, l’applicazione di severe procedure dettate dal pacchetto igiene (HACCP), che in particolare vietano che i generi alimentari scaduti di validità siano tenuti nel luogo destinato alla produzione degli stessi.

I carabinieri, alla luce della constatata non corretta applicazione delle suddette procedure, hanno sequestrato i prodotti e hanno applicato una sanzione amministrativa di circa 2mila euro. La vicenda è stata altresì portata all’attenzione del direttore generale dell’Asp di Siracusa, in qualità di autorità amministrativa competente.

Immagine di repertorio