Morto a causa del flex, parte la colletta per i funerali di Fabio Vaccarella: “Basta anche una piccola cifra”

Morto a causa del flex, parte la colletta per i funerali di Fabio Vaccarella: “Basta anche una piccola cifra”

AVOLA – È partito nelle scorse ore tramite Facebook il tam tam social per la raccolta fondi destinata all’organizzazione dei funerali di Fabio Vaccarella, l’operaio 52enne originario di Avola morto nel pomeriggio di lunedì 21 giugno a causa di un incidente sul lavoro a Siracusa, durante un’operazione di saldatura.

Cari amici e conoscenti, vi chiedo di aiutarci a far sì che Fabio Vaccarella abbia una degna sepoltura. Stiamo facendo una colletta per il suo funerale“, scrive sul social network Margherita, tra i primi utenti a lanciare l’appello ai propri contatti.


Come punto di riferimento per la raccolta, il negozio Souvenir, sito in piazza Umberto primo. È il negozio di mia nipote… basta anche una piccola cifra. Sono certa che contribuirete. Io non ho conosciuto Fabio, avrei preferito conoscerlo anziché fare questo gesto. Ma è la vita. Grazie di cuore“, aggiunge ancora.

L’appello è stato condiviso numerose volte sul social network, ricevendo anche numerosi commenti da parte di amici e conoscenti. Sono arrivate, nel frattempo, le parole di cordoglio da parte del sindaco di Siracusa, Francesco Italia, in ricordo dello sfortunato operaio.

Profonda vicinanza da parte dell’amministrazione comunale e della città di Siracusa per la famiglia Vaccarella profondamente colpita dalla perdita improvvisa del signor Fabio in un tragico incidente“, sono le parole commosse del primo cittadino.

Fonte foto: Facebook – Marco Raiti