Condizioni igienico sanitarie precarie, lavoratori in nero e altre illegalità: sanzionati i titolari di 3 ristoranti

Condizioni igienico sanitarie precarie, lavoratori in nero e altre illegalità: sanzionati i titolari di 3 ristoranti

PACHINO – Nel weekend appena trascorso personale del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Ragusa e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Siracusa, con il supporto dell’Arma territoriale, hanno effettuato dei controlli in alcune attività di ristorazione, bar e gelaterie, della nota località turistica della frazione di Marzamemi del comune di Pachino, al fine di prevenire frodi alimentari e commerciali e violazioni in materia di lavoro.

Nel corso dell’ispezioni, i militari del NAS hanno elevato 6 violazioni amministrative nei confronti dei titolari di 2 gelaterie e 3 ristoranti per un importo di oltre 7mila euro, con proposte di provvedimenti amministrativi alle competenti autorità sanitarie.


Le violazioni accertate riguardano le scarse condizioni igienico sanitarie, la mancata redazione del manuale di autocontrollo aziendale HACCP, l’omessa notifica per variazione della registrazione sanitaria, la mancata esposizione delle informazioni relative agli ingredienti.

Personale del NIL, anch’esso impegnato in analoghi controlli nella medesima località, ha individuato nel corso dell’attività di ispezione effettuata, 2 lavoratori privi di contratto di assunzione, procedendo a denunciare in stato di libertà due titolari delle attività ispezionate per avere installato sistemi di videosorveglianza non autorizzati (occorre infatti la preventiva autorizzazione dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro). L’attività ha portato complessivamente a sanzioni per quasi 11mila euro.

I controlli continueranno in tutto il territorio della provincia, con particolare riguardo alle località che in questo periodo sono interessate da un crescente flusso turistico.