Chiuse case di riposo per anziani abusive a Siracusa

Chiuse case di riposo per anziani abusive a Siracusa

SIRACUSA – Case per anziani e fragili nel mirino dei NAS. Proseguono da parte dei carabinieri le ispezioni alle strutture ricettive dedicate all’ospitalità di persone anziane e fragili, quali case di riposo, case famiglia e residenze socio assistenziali nella provincia Aretusea.

Chiusura case di riposo nel Siracusano

Dopo la chiusura delle case di riposo abusive di Avola, Carlentini, Melilli e Rosolini, nel corso di un’operazione congiunta con il comando Stazione carabinieri di Siracusa, i carabinieri NAS di Ragusa hanno controllato una struttura del centro del capoluogo che ospitava 14 anziani, per la quale il responsabile non ha saputo fornire alcuna documentazione necessaria.

Infatti, da ulteriori accertamenti svolti  negli enti competenti, la casa di riposo è risultata completamente sprovvista di tutti titoli autorizzativi.



Sanzionato titolare

Per tali motivi il sindaco ha ordinato la chiusura con contestuale sgombero e sistemazione degli ospiti nelle famiglie di origine o in altre strutture autorizzate.

Il provvedimento si è reso necessario poiché la struttura socio assistenziale, oltre a risultare sprovvista di tutte le autorizzazioni necessarie al funzionamento, non rispettava i requisiti organizzativi e funzionali previsti degli standard sanciti dalla normativa di riferimento.

Al titolare dell’attività sono state, inoltre, contestate sanzioni amministrative per l’ammontare complessivo di  6.032 euro.