“Aiuto, il cane sta affogando”, corsa contro il tempo per salvare l’animale: Guardia Costiera in azione

“Aiuto, il cane sta affogando”, corsa contro il tempo per salvare l’animale: Guardia Costiera in azione

SIRACUSA – Alle ore 14,50 di ieri la sala operativa della Capitaneria di Porto di Siracusa – Guardia Costiera è stata allertata da una segnalazione telefonica circa la presenza di un cane caduto in mare da una scogliera alta circa 15 metri, antistante la località denominata “Pellirina” dell’Area Marina Protetta del Plemmirio.

Immediatamente si disponeva l’uscita in mare della dipendente motovedetta CP 323 che, giunta nello specchio acqueo segnalato, ha localizzato il cane in mare e, considerata la vicinanza di scogli affioranti, ha provveduto a impiegare il rescue swimmer (soccorritore marittimo Guardia Costiera) presente a bordo, il quale poco dopo è riuscito ad avvicinarsi all’animale e trarlo in salvo a bordo della suddetta motovedetta.


L’intervento del rescue swimmer, in forza alla Guardia Costiera siracusana, eseguito con un forte vento da sud ovest si è dimostrato risolutorio, non solo per il salvataggio dell’animale ma anche per aver evitato l’imminente azione di intervento degli allarmati proprietari presenti in zona, scongiurandone la messa in pericolo di vita degli stessi, in un tratto di mare caratterizzato dalla presenza di scogli affioranti.

Successivamente, il cane, che non ha avuto necessità di assistenza veterinaria, è stato riconsegnato ai proprietari in attesa sulla terraferma.