Da Belén a Lucarelli, se gli influencer dettano l’agenda politica della Sicilia: il “caso” Punta Bianca

Da Belén a Lucarelli, se gli influencer dettano l’agenda politica della Sicilia: il “caso” Punta Bianca

SICILIA – Può un appello diffuso attraverso i social network “smuovere” le coscienze e fare breccia tra i corridoi della politica? Sì, se a fare rimbalzare il messaggio sono individui con migliaia di followers al seguito. Lo abbiamo già visto in passato e negarlo sarebbe un atteggiamento poco intelligente.

L’affermazione dei cosiddetti “influencer” ha ormai valicato i confini del virtuale e sempre più spesso il contenuto di un post o di un commento può assumere un “potere” non indifferente per ricevere risposte, specie se riguarda un argomento particolarmente sentito e che tocca le corde della quotidianità.


Il “precedente” Lucarelli

È accaduto già poche settimane fa, con l’invito della giornalista Selvaggia Lucarelli (seguitissima sui social) a risolvere la grave emergenza rifiuti segnalata a Noto, in provincia di Siracusa (con pronta risposta dell’assessore all’Energia Daniela Baglieri), e a Catania, dove il problema si è nuovamente ripresentato.

L’esempio più recente risale alla scorsa settimana, con la sollecitazione della modella e conduttrice tv italoargentina Belén Rodríguez rivolta presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, per istituire una riserva naturale a Punta Bianca, in provincia di Agrigento.

Belén: “Presidente, istituisca la riserva naturale”

In questa zona insiste da 63 anni un poligono militare – ha scritto la Rodríguez su Instagramle cui esercitazioni stanno distruggendo i luoghi, distruggendo le strade di accesso e bloccando la fruizione turistica, mentre le associazioni ambientaliste locali aspettano da 25 anni che sia riconosciuta dalla Regione Sicilia quale riserva naturale“.

E quindi – ha concluso la showgirl – vorrei finire con un appello al presidente Musumeci, affinché istituisca la tanto agognata riserva naturale“.

A parlare inoltre, per il volto televisivo, non sono state soltanto le righe pubblicare sul profilo social, ma anche gli oltre 45mila like raccolti nel giro di poche ore sotto al post. Tra questi, anche l’apprezzamento della stessa Regione Siciliana che ha raccolto immediatamente il prezioso “assist”.

Musumeci: “Impegno già preso”

Nella giornata di sabato 6 novembre, infatti, l’Ente regionale ha comunicato di aver avviato l’iter per l’istituzione dell’agognata riserva naturale a Punta Bianca e Scoglio Patella, che si estenderà per circa 300 ettari tra Agrigento e Palma di Montechiaro.

Lo stesso Musumeci è intervenuto sulla vicenda attraverso i canali della Regione, sottolineando che la costituzione della riserva era già “un impegno” che il governatore siciliano aveva già assunto durante una sua recente visita in provincia di Agrigento.

L’obiettivo è quello di consentirne una valorizzazione sostenibile anche se non ingessata. Per i Comuni interessati sarà una nuova opportunità di sviluppo, nel rispetto del paesaggio“, ha aggiunto l’assessore all’Ambiente Toto Cordaro. Il punto, va ricordato, era già inserito dal 2001 nelle aree di “notevole interesse pubblico”.