Operazione “Rail Safe Day”, controlli e sanzioni nelle Stazioni ferroviarie della Sicilia

Operazione “Rail Safe Day”, controlli e sanzioni nelle Stazioni ferroviarie della Sicilia

SICILIA – Nella giornata di ieri è stata svolta in Sicilia la terza operazioneRail Safe Day“, al fine di individuare comportamenti scorretti in ambito ferroviario che pregiudicano la sicurezza della circolazione e degli utenti.

Sono state controllate 596 persone, ispezionati 82 siti ferroviari, di cui 70 stazioni, ed è stata effettuata una sanzione elevata.


Erano 77 gli operatori della Polizia ferroviaria della Sicilia impegnati nell’ operazione “Rail Safe Day”, disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria.

I controlli sono stati incentrati sulle condotte scorrette come il mancato utilizzo dei sottopassaggi, l’attraversamento dei passaggi a livello con le sbarre chiuse, il superamento della linea gialla in attesa dei treni e, più in generale, la mancata osservanza delle regole vigenti negli impianti ferroviari.

A Patti (Messina), gli agenti della Polizia ferroviaria di Messina, nel corso dell’attività, predisposta anche con personale di Protezione Aziendale di RFI, hanno sanzionato un uomo che ha attraversato imprudentemente i binari.

Durante le verifiche sul campo, nella giornata di ieri, è stata affiancata l’attività di educazione alla legalità ed alla sicurezza ferroviaria, con due incontri nell’ambito del Progetto “Train… to be cool”. Attraverso slide, filmati e giochi, gli agenti Polfer hanno illustrato a circa 65 studenti della scuola mediaSperone Pertini” di Palermo, come muoversi in sicurezza nelle stazioni, sui treni e nei pressi dei passaggi a livello.

Foto di repertorio