Colletta Alimentare Sicilia, tanti gli alimenti raccolti. “Numerosi i giovani presenti a dare una mano”

Colletta Alimentare Sicilia, tanti gli alimenti raccolti. “Numerosi i giovani presenti a dare una mano”

SICILIA – La Colletta Alimentare, al suo 25° anno, è tornata in presenza. Non era scontato che, con la ripresa dei contagi, 140mila volontari, nel rispetto delle norme anti-Covid, tornassero davanti a quasi 11mila supermercati per vivere e proporre un gesto semplice ma concreto di solidarietà.

Un gesto capace di unire in un momento in cui tutto sembra volerci dividere: dalla ripresa del virus, ai contagi crescenti, all’insicurezza economica. La giornata della Colletta ci manifesta che sono i fatti, i gesti che innanzitutto educano, noi, i nostri figli, tutti; e possono realizzare autentica solidarietà e coesione sociale”, ricorda Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco alimentare Onlus.


La Giornata della Colletta di quest’anno è stata davvero uno spettacolo – commenta Pietro Maugeri, presidente del Banco Alimentare della Siciliae tutti, anche i più restii, sono rimasti colpiti dai sorrisi e dall’invito dei volontari a donare qualcosa. E l’hanno fatto. La sera e fino a notte fonda la festa è continuata nei nostri magazzini! Tanti i giovani presenti a dare una mano, amici vecchi e nuovi sono trovati e ritrovati per celebrare insieme la Colletta Alimentare“.

“I numeri registrano una flessione che, in fondo, ci aspettavamo, veniamo da due anni di pandemia con notevoli crepe nel tessuto sociale che siamo i primi a registrare ogni giorno – continua Maugeri – ma poter ripartire in presenza è stato più importante di qualunque altro risultato”.

Quest’anno con la Colletta sono raccolte circa 7mila tonnellate di cibo, l’equivalente di 14 milioni di pasti, in tutta Italia nonostante il momento particolare e i disagi dovuti al maltempo in numerose località.

In Sicilia sono stati raccolti 370.518,30 chili di alimenti, l’equivalente di 741.036,6 pasti, nel dettaglio in chili per provincia è: Agrigento 31.641.10; Caltanissetta 22.655,50; Catania 80.594,70; Enna 12.990; Messina 43.877,40; Palermo 87.628,10; Ragusa 21.365; Siracusa 31.199; Trapani 38.567,50.

Quanto raccolto, insieme a quanto recuperato dal Banco Alimentare nella sua ordinaria attività durante tutto l’anno, sarà distribuito nelle prossime settimane a circa 7.600 strutture caritative che assistono oltre 1,7 milioni di persone.

In Sicilia attraverso la colletta verranno aiutate 250mila persone tramite le 700 strutture caritative che collaborano con la Rete Banco Alimentare.

La Colletta continua online fino al 10 dicembre su Amazon e sul sito della colletta, fino al 5 dicembre sui siti di Esselunga e  Easycoop.

Da domenica 28 novembre a domenica 5 dicembre 2021 la Colletta Alimentare continua anche attraverso le Charity Card di Epipoli, da 2, 5 o 10 euro, disponibili nei supermercati aderenti all’iniziativa oppure online sul sito dedicato. Le donazioni saranno poi convertite in alimenti.

La colletta alimentare ringrazia Giorgio Chiellini, testimonial dell’iniziativa e protagonista dello spot di lancio realizzato da Mate Agency, e anche tutti coloro che con immutato slancio e cuore grande hanno sostenuto questo gesto e contribuito con il loro dono ad aiutare chi è in difficoltà.