Caos concorso Centri per l’impiego, Zambuto rassicura: “Andrà avanti, abbiamo corretto l’errore”

Caos concorso Centri per l’impiego, Zambuto rassicura: “Andrà avanti, abbiamo corretto l’errore”

SICILIA –Il concorsone va avanti, voglio rassicurare le tante persone che hanno presentato la domanda e quanti lo faranno. Abbiamo corretto un errore nei bandi e prorogato la scadenza per le istanze al 25 febbraio. I tempi saranno veloci, penso che i posti saranno assegnati entro l’estate“.

Lo ha dichiarato all’Ansa l’assessore regionale alla Funzione pubblica, Marco Zambuto, sul caos nato nei giorni scorsi il merito al concorso sui Centri per l’Impiego. L’esponente del Governo Musumeci si ritiene convinto che, grazie alla correzione tempestiva apportata dalla Giunta, non si presenteranno nuovi stop.


Sono 1.170 i posti messi a bando dalla Regione, gran parte nel Centri per l’impiego; i bandi erano stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale il 29 dicembre, a segnalare l’errore nel richiamare la norma sulla riserva per i dipendenti regionali è stato il Cobas/Codir“.

Abbiamo tolto la riserva. Prossima settimana incontrerò i sindacati per discutere della riclassificazione del personale all’interno del rinnovo del contratto di lavoro del comparto“, ha aggiunto.

Abbiamo già dato le direttive all’Aran. Per il rinnovo del contratto ci sono 52 milioni di euro, più altri quattro appostati nelle ultime variazioni di bilancio. Agiremo in linea con quanto si sta facendo a livello nazionale“, ha concluso Zambuto.

Immagine di repertorio