Troppi positivi al Covid-19, Sicilia in zona arancione tra pochi giorni. Musumeci: “Inevitabile”

Troppi positivi al Covid-19, Sicilia in zona arancione tra pochi giorni. Musumeci: “Inevitabile”

SICILIA – Sembra ormai segnato il destino della Sicilia a seguito del boom di contagiati. Nelle ultime 24 ore, infatti, sul territorio isolano sono stati registrati 6.145 nuovi positivi e addirittura 40 morti, cifra impossibile da ignorare e che lancia un allarme infezione inevitabile.

A causa di questi numeri esorbitanti l’Isola rischia di passare immediatamente dalla zona gialla alla zona arancione. A rendere più complicata la situazione è anche la diffusione della variante Omicron, più contagiosa delle precedenti.


A sostenere questa ipotesi, in particolare, è il governatore della Regione Siciliana, Nello Musumeci, che ha definito “inevitabile” il cambio di colore.

In base ai nuovi parametri, comunque, chi si è vaccinato – ricevendo anche una terza dose – potrà godere di diverse libertà. Storia diversa per i no-vax che si ostinano ancora a non sottoporsi al vaccino contro il Covid-19.

Lo stesso presidente ha criticato recentemente l’atteggiamento dei riottosi che, oltre a negare l’esistenza della pandemia, continuano addirittura a rifiutare le cure in ospedale.

Ma quando verrà decretato il passaggio della Sicilia in zona arancione? Il cambiamento avverrà entro il 31 gennaio e c’è da credere che la rimodulazione possa avvenire già entro una o due settimane al massimo.

Nel frattempo, ieri la Regione Siciliana ha fatto ufficialmente slittare il rientro in classe degli alunni al prossimo 10 gennaio a causa di possibili ricadute negative dovute all’andamento della pandemia.

Immagine di repertorio