Coronavirus Sicilia, boom di morti nella seconda ondata: al Nord meno vittime, preoccupa il Sud. I DATI dell’Iss

Coronavirus Sicilia, boom di morti nella seconda ondata: al Nord meno vittime, preoccupa il Sud. I DATI dell’Iss

SICILIA – Coronavirus in Sicilia, è boom di morti: sono stati distribuiti i dati comunicati dall’Istituto superiore di sanità (Iss) riguardo alla mortalità per Covid-19 in Italia, tra questi spiccano in maniera particolare le vittime siciliane, quasi duplicate rispetto alla prima ondata.

Resta tra gli 80 e gli 85 anni l’età media dei decessi e il 97% di questi si ritrova alle spalle almeno una patologia pregressa, in alcuni casi anche più di 2 o 3.


Hanno subìto un notevole calo di morti regioni quali Lombardia e Piemonte, ribaltando la situazione che vedeva il Nord gravemente colpito dal Coronavirus a dispetto del Sud, inizialmente quasi estraneo alla faccenda, ma che ora paga – vita per vita – durante la seconda ondata. Sono stati calcolati aumenti di vittime nel Centro e Sud Italia pari al 3-5%.

A preoccupare adesso è la situazione in Sicilia, che se prima contava lo 0,9% di decessi: adesso ne piange il 6,2%.

Immagine di repertorio