Chiusura locali alle 22 in Sicilia, Musumeci presenta deroga al Dpcm: "Chiediamo di adattare le norme alle abitudini della nostra terra"

Chiusura locali alle 22 in Sicilia, Musumeci presenta deroga al Dpcm: “Chiediamo di adattare le norme alle abitudini della nostra terra”

Chiusura locali alle 22 in Sicilia, Musumeci presenta deroga al Dpcm: “Chiediamo di adattare le norme alle abitudini della nostra terra”

PALERMO – Musumeci ha chiesto al Governo nazionale una deroga ad hoc per la Sicilia soprattutto per quanto riguarda le attività di ristorazione e l’orario di chiusura fissato dal nuovo Dpcm alle 18.


Stasera, infatti, il governo regionale si riunirà per adottare un disegno di legge che richiami nella forma e nella sostanza la legge già approvata da Roma. In particolare, si chiede che la chiusura dei bar venga posticipata alle 20 e i ristoranti fino alle 22.

Questo è quanto avrebbe riferito Musumeci: “Se lo ha fatto Bolzano non capisco perché non farlo per la Sicilia. Mi auguro che su questo tema si possa trovare la condivisione del Parlamento“.


In Sicilia se entri al ristorante alle 19,30 ti fanno il Tso. Noi chiedevamo di adattare le norme alle abitudini della nostra terra. Lo facciamo senza alcun spirito di rivendicazionismo sterile e inutile. Solo perché su alcune materie noi possiamo intervenire meglio di come possa fare una norma generica che disciplina la realtà territoriale che solo noi conosciamo nella loro specificità“, conclude.