Cambi di colore in arrivo, la Sicilia rischia la zona rossa: oggi il giorno del giudizio

Cambi di colore in arrivo, la Sicilia rischia la zona rossa: oggi il giorno del giudizio

SICILIA – Sono attese per la giornata di oggi novità per tutta l’Italia in merito ai cambi di colore delle Regioni. In questo 2 aprile è previsto il primo monitoraggio del mese da parte dell’Istituto superiore di sanità e del Ministero della Salute.

In seguito alla zona rossa nazionale per i giorni 3, 4 e 5 aprile, alcune Regioni potrebbero rimanere in tale fascia anche dopo Pasquetta. Secondo quanto emerge, non sarebbero previsti grandi stravolgimenti e si tenderebbe a riconfermare quasi interamente lo stato in cui versa la nazione attualmente.


La situazione attuale delle Regioni

Al momento si contano 11 Regioni in zona rossa: Valle d’Aosta, Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Puglia, Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana, Marche, Campania, Calabria, Veneto e Trentino.

Mentre sono in zona arancione: Lazio, Abruzzo, Basilicata, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Umbria e provincia autonoma di Bolzano. Attualmente, in base all’andamento dei dati, l’unica che subirebbe delle variazioni potrebbe essere la Campania che passerebbe dal 7 aprile in zona arancione.

Le previsioni per la Sicilia

Delle Regioni attualmente in zona arancione, l’unica che sembrerebbe rischiare di passare in zona rossa sarebbe proprio la Sicilia. Nello specifico, il cambiamento sarebbe dettato da diversi motivi. In primis bisognerà considerare la presenza delle zone rosse che sono attualmente 28 nell’isola, contando le altre 6 che si sono aggiunte il 31 marzo e un’ultima proprio nella giornata di ieri. Inoltre non verrebbe sottovalutato nemmeno il caso dei presunti dati falsificati che in tal modo avrebbero fatto aumentare alcuni indicatori.

Fonte foto Acireale Social