Seminario “Bullismo e Cyberbullismo offside” organizzato dal Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia

Seminario “Bullismo e Cyberbullismo offside” organizzato dal Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia

MASCALUCIA – In un contesto culturale dove i nostri ragazzi si ritrovano frequentemente a osservare modelli di forza e di potere, caratterizzanti i fenomeni di bullismo e cyberbullismo (nuove forme queste di devianza minorile), il cui livello di allarme sociale risulta essere in continua escalation, risulta fondamentale per l’intera società agire, cercando quanto più possibile di favorire una cultura che valorizzi e promuova serene relazioni sociali attraverso un impegno collettivo che aiuti i ragazzi a crescere in un clima di educazione affettiva necessaria e volta alla corretta gestione dei rapporti interpersonali.

Solo a partire dagli anni Settanta, nei Paesi Scandinavi, si iniziò a studiare il fenomeno del Bullismo In Italia, da quando nel 1995 Ada Fonzi denunciò in un articolo la forte presenza di bullismo nella società; lo stesso fenomeno si è posto con sempre più maggiore apprensione all’attenzione dell’opinione pubblica. Il passaggio dal bullismo al cyberbullismo ha notevolmente amplificato questi gravi gesti di prevaricazione e prepotenza grazie alla diffusione dei nuovi mezzi di comunicazione messi a disposizione dalle moderna tecnologia che offre un’ampia gamma di nuovi strumenti “high-tech” con cui poter perpetuare l’atto di persecuzione da parte dei bulli nei confronti delle vittime.



Quanto descritto impone la necessità di porre in atto prassi, modelli educativi e di prevenzione svolti in forma sinergica e collaborativa da parte di Enti e Figure Istituzionali, forze dell’ordine, famiglie, comunità scolastica. A livello normativo l’Italia è risultata essere la prima a presentare in seno all’Unione Europea la Legge 71/17 in Europa riguardante il fenomeno del cyberbullismo. Normativa promossa e voluta dalla senatrice Elena Ferrara e dedicata a Carolina Picchio, sua allieva, morta suicida in seguito ad un gravissimo episodio di cyberbullismo messo in atto nei suoi confronti.

Questi gli argomenti che verranno affrontati durante il seminario “Bullismo e Cyberbullismo off side” – modelli di contrasto e prevenzione – organizzato dal Circolo Didattico “Giuseppe Fava”, con il patrocinio del Comune di Mascalucia, in programma il 12 dicembre alle ore 9,30 presso i locali del Cine Teatro Moderno.


I lavori del seminario, evento che rientra nell’ambito delle iniziative della rete di scopo “Legalità” di cui è scuola capofila il Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia e di cui fanno parte una scuola di Gravina di Catania e una di Viagrande, in applicazione a quanto previsto dalla legge 71 del 29 maggio 2017, saranno aperti dal sindaco Arch. Vincenzo Magra e dal Dirigente Scolastico della scuola “G. Fava”, Prof.ssa Maria Gabriella Capodicasa.

Illustri i relatori che si alterneranno nei loro interventi: la Senatrice Prof.ssa Elena Ferrara, promotrice e prima firmataria della Legge 71/17; il Vice Questore Dott. Marcello La Bella, Dirigente del Compartimento di polizia postale per la Sicilia Orientale; la Dott.ssa Maria Randazzo, Direttrice dell’istituto penale minorile di Catania; il Sociologo Prof. Nunzio Claudio Saita, Docente Universitario.

Invito di partecipazione è stato rivolto al ministro della Pubblica Istruzione, Prof. Fioramonti e al Garante per la Regione Sicilia dell’infanzia e dell’adolescenza Prof Luigi Bordonaro. Al seminario parteciperanno le classi quinte dell’istituto. Vista la rilevanza formativa della tematica trattata, a tutti i docenti che interverranno sarà rilasciato attestato di partecipazione.