Lino Banfi commuove l'Italia raccontando della malattia della sua Lucia: "Non riesco a rassegnarmi" - Newsicilia

Lino Banfi commuove l’Italia raccontando della malattia della sua Lucia: “Non riesco a rassegnarmi”

Lino Banfi commuove l’Italia raccontando della malattia della sua Lucia: “Non riesco a rassegnarmi”

“Non riesco ad accettare che mia moglie non stia bene e in un momento in cui mi sarei solo voluto godere la vita accanto a lei, mai un viaggio all’estero o una crociera, adesso che potremmo, non ci muoviamo per via della sua malattia, l’Alzheimer”: ha commosso l’Italia, Lino Banfi, l’attore 82enne ospite la scorsa settimana da Mara Venier nel programma targato Rai Uno, “Domenica In”.

Le lacrimi agli occhi, il cuore addolorato: il “nonno Libero” di “Un medico in famiglia” ha raccontato a cuore aperto quanto, da anni, sta vivendo a causa della malattia della sua amata Lucia.



Una storia nata ben 56 anni fa, quando i due erano ragazzini e vivevano a Canosa di Puglia. Un amore contrastato dai genitori di lei, parrucchiera in quell’epoca, che vinse contro tutti e tutto. “I miei suoceri mi volevano ammazzare. Poi si sono rassegnati e mi hanno accolto come genero”.

Da quello amore, coronato a seguito di una “fuitina”, nacquero due figli: Rosanna e Walter. Lucia, da alcuni anni però, ha perso la memoria per via dell’Alzheimer.


Non riesco a rassegnarmi – ha raccontato l’attore -. Altri miei colleghi se la spassavano tra sesso e festini, ma io no. Sono sempre stato a casa, accanto alla mia famiglia. Ho lavorato con le più belle attrici europee, ma nei miei pensieri c’è sempre stata solo lei”.

E ancora: “Ho rifiutato di recente un ruolo che mi avrebbe portato in Germania perché le sarei dovuto rimanere tre mesi lontano. Mi sorride, mi riconosce e capisce bene qual è e quale sarà la sua condizione. A volte mi chiede come farò quando lei non riuscirà più a riconoscermi… io, per tranquillizzarla, le dico che è semplice: ci ripresenteremo un’altra volta“.