Modica “in ginocchio” per il maltempo, si piange il 53enne Giuseppe Ricca: feriti anche due coniugi

Modica “in ginocchio” per il maltempo, si piange il 53enne Giuseppe Ricca: feriti anche due coniugi

MODICA – L’intera comunità di Modica è ancora sotto shock per il decesso di Giuseppe Ricca, 53enne, tragicamente deceduto a seguito della violenta tromba d’aria che non gli avrebbe lasciato scampo.

L’uomo – titolare di un noto bar a Modica bassa – era conosciuto da tutti come “Pino“. Abitava in contrada Bosco Trebalate, a circa 3 km da Modica, e secondo le prime informazioni pare che sia uscito di casa per verificare i danni alla serranda.


Il forte vento e le piogge, però, lo avrebbero letteralmente travolto, fino all’inevitabile schianto a terra e il decesso. Vani, infatti, i soccorsi per il 53enne.

Il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, commenta così la situazione: “Un’ondata violentissima di maltempo sta interessando il nostro territorio già da diverse ore. Dalle prime notizie che mi giungono, purtroppo, sembra ci sia stata anche una vittima. Numerosissimi i danni ad abitazioni, aziende agricole e infrastrutture. Alberi caduti sulle stradi, muretti di contenimento crollati, case scoperchiate“.

Al momento tutte le nostre squadre di Protezione civile sono fuori, impegnate a rispondere alle decine di richieste di soccorso che ci arrivano in particolar modo dalle zone di Serrameta, Trebbalate, Bosco, S. Elena e Frigintini. Invito tutti a non uscire se non strettamente necessario“, prosegue.

La tempistica non ci ha consentito di chiudere le scuole e ormai sarebbe controproducente chiuderle ora perché si creerebbe solo il caos per le strade cittadine e le strade al momento servono sgombere per consentire il passaggio rapido dei mezzi di soccorso“, conclude.

Ma non è tutto: Modica è letteralmente in ginocchio per il maltempo. Oltre alla vittima suddetta, una coppia di 70 anni, residenti a Frigintini, sono stati investiti dalla tromba d’aria. La donna è stata trasferita all’ospedale Giovanni Paolo II, il marito all’ospedale Maggiore di Modica.

 

Fonte foto: Facebook – Amici dell’Ospedale Maggiore di Modica – Paolo Oddo