Ciclista deceduto dopo 15 giorni a Pozzallo: udienza fissata per l’indagato di omicidio statale

Ciclista deceduto dopo 15 giorni a Pozzallo: udienza fissata per l’indagato di omicidio statale

POZZALLO – Il gip del Tribunale di Siracusa ha fissato per il 13 gennaio 2022 l’udienza preliminare del processo per la morte di Salvatore Mermina, 49 anni di Pozzallo (Ragusa), travolto da un’auto mentre si trovava in bicicletta lungo la strada statale 115, deceduto dopo quasi due settimane all’ospedale di Catania. Il pm ha già chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale nei confronti dell’unico indagato, il conducente della vettura, un 59enne di Modica G. C., 59 anni, di Modica (Ragusa).

L’incidente risale al 12 ottobre 2020: nel tratto della statale 115 che collega Ispica a Rosolini, Mermina era sulla sua mountain bike quando sarebbe stato tamponato da una Ford Focus che sopraggiungeva nello stesso senso di marcia.

Il ciclista è stato sbalzato dalla sua bicicletta ed è caduto a terra riportando politraumi gravissimi e diverse fratture. E’ stato trasportato dagli operatori del 118 di Ispica all’ospedale di Modica dove è arrivato in condizioni disperate. Quindi i trasferimento al San Marco di Catania dove è morto il 25 ottobre.



Il Pubblico ministero imputa all’automobilista di aver mantenuto “una velocità superiore al limite massimo consentito per quel tratto di strada” e di “non averla regolata in relazione alle caratteristiche e alle condizioni della strada stessa e del traffico, non conservando il controllo del veicolo in modo da poter compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, quali soprattutto l’arresto tempestivo del veicolo dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile”.

Foto di repertorio