“Amici in fiore” al Circolo Didattico Fava di Mascalucia

“Amici in fiore” al Circolo Didattico Fava di Mascalucia

L’Educazione Ambientale, nell’espressione environmental education usata per la prima volta nel 1969 da William P. Stapp, è senz’altro uno strumento insostituibile, poiché atto a sensibilizzare i cittadini e le comunità a un maggior e fattivo rispetto volto alla tutela del patrimonio ambientale e al buon governo del territorio.

Il concetto di salvaguardia, già esplicato e affrontato in occasione della Conferenza di Thilisi (organizzata dall’UNESCO) attraverso le affermazioni “di portare gli individui e la collettività a conoscere la complessità dell’ambiente sia di quello naturale che di quello creato dall’uomo, complessità dovuta all’interattività dei suoi aspetti biologici, fisici, sociali, economici e culturali, [allo scopo di] acquisire le conoscenze, i valori, i comportamenti e le competenze pratiche necessarie per partecipare in modo responsabile ed efficace alla prevenzione, alla soluzione dei problemi ambientali e alla gestione della qualità dell’ambiente“, è stato sempre più attenzionato da organismi istituzionali e privati nel comune o obiettivo di contribuire allo sviluppo nelle giovani generazioni di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto dell’ambiente.



Questo è lo stesso obiettivo che ha dato vita al protocollo d’Intesa sottoscritto lo scorso dicembre dal Ministero della Pubblica Istruzione e dal Ministero dell’Ambiente, della tutela del territorio e del Mare, con l’intento comune di rendere strutturali i percorsi di educazione ambientale nelle scuole di ogni ordine e grado.


L’accordo siglato punta, infatti, come afferma lo stesso ministro Bussetti, “a creare un piano di interventi concreti al fine di favorire gli alunni a entrare in contatto da subito e in maniera attenta e consapevole con l’ambiente“.

Cosciente che la cultura ambientale volta al rispetto per il pianeta terra e per le forme di vita che lo popolano è un valore fondamentale da insegnare ai più giovani, il Circolo Didattico Giuseppe Fava di Mascalucoia, guidato dal suo Dirigente Prof.ssa Maria Gabriella Capodicasa, ha favorito durante l’anno scolastico che sta giungendo al termine una serie di iniziative volte a favorire la sensibilizzazione degli alunni verso la tutela e la salvaguardia dell’ambiente.

Fra le attività attuate si ritrova il progetto “Amici in fiore” patrocinato dal Ministero dell’Ambiente della tutela del territorio e del mare. Progetto questo che ha fornito particolare supporto al percorso didattico relativo appunto all’educazione ambientale recante un approccio multidisciplinare mirato a potenziare competenze sia dell’area cognitiva che area affettivo relazionale. A conclusione del progetto le classi partecipanti 2B , 2D, 3A, IVA, VA hanno dedicato al percorso appena concluso una giornata trascorsa insieme a classi aperte in cui hanno festeggiato la crescita delle loro piantine di cui si sono presi cura durante l’anno condividendo la colazione offerta loro dai genitori che disponibili hanno collaborato realizzando dolci alla frutta. Bellissimi gli elaborati prodotti dai bambini testimonianza del percorso svolto.