Vittoria, Moscato (FdI): “Città paga le conseguenze delle crepe del sistema d’accoglienza”

Vittoria, Moscato (FdI): “Città paga le conseguenze delle crepe del sistema d’accoglienza”

VITTORIA – Il consigliere di Fratelli d’Italia Giovanni Moscato interviene in merito al sequestro di due operatori di un centro di accoglienza di Vittoria da parte di 12 extracomunitari – ormai destinati a un altro centro di Agrigento – che pretendevano il pocket money settimanale, ossia una cifra intorno ai 17 euro e 50 cent a testa.

“Un episodio di una gravità inaudita – commenta Moscato – e soltanto il pronto intervento della polizia ha evitato che il sequestro di persona potesse degenerare in qualcosa di più grave. La nostra comunità è basita e sotto shock: questo è l’ennesimo segnale di un fenomeno migratorio ormai totalmente fuori controllo per l’inettitudine del nostro governo nazionale”.

“Quello che è successo– prosegue il consigliere di Fratelli d’Italia – è inaccettabile e non si può tollerare specie in un periodo così difficile con svariate famiglie che sono ormai sul baratro della soglia di povertà. A nessuno deve essere concesso di poter approfittare dell’animo ospitale e accogliente dei vittoriesi”.

Moscato ha inviato la propria solidarietà ai 2 operatori sequestrati e un plauso alla polizia per la professionalità dimostrata.

“Vittoria ha bisogno di più uomini delle forze dell’ordine – evidenzia il consigliere – per il controllo delle tante emergenze sul territorio. Questo sgradevole episodio dimostra che la nostra terra è divenuta una meta di conquista da parte di disperati tra cui si annidano delinquenti. Gli stessi delinquenti che, a volte, si annidano nella catena dell’accoglienza divenuta un business milionario per alcune associazioni e per certa politica corrotta”.

“Chiediamo immediati interventi per evitare che le quote.sempre maggiori di extracomunitari sbarcati a Pozzallo vengano dirottate tutte su Vittoria. La nostra città sta pagando uno scotto pesantissimo in termini economici e sociali e non ha le forze per affrontare un impari lotta contro le politiche fallimentari di un governo centrale che non riesce a vigilare sulle proprie frontiere”, ha concluso Moscato.

 In merito alla notizia dell’arresto di dodici migranti l’assessore alle Politiche sociali, Francesco Cannizzo, precisa che “a differenza di quanto è stato riportato da un paio di testate regionali online, i fatti non si sono verificati in un centro Sprar (a Vittoria ne operano due, ndr), ma in uno dei centri di accoglienza convenzionati con la Prefettura di Ragusa. Colgo l’occasione per condannare l’episodio e per esprimere la mia solidarietà al responsabile della struttura e al suo collaboratore”.

Commenti