Comunarie Palermo, anche Forello indagato. “Morìa” di candidati

Comunarie Palermo, anche Forello indagato. “Morìa” di candidati

PALERMO – Ore 9. In un bar del centro due amici e colleghi fanno colazione. Il primo, mentre dà uno sguardo al giornale e un morso al cornetto: “Miiinchia! Macari iddu, indagato?”. Il secondo: “Fammi vedere…talèee… – e legge – L’avvocato Ugo Forello accusato di ‘induzione a rendere dichiarazioni mendaci’, dopo la denuncia depositata dai parlamentari grillini Nuti, Di Vita e Mannino, sospesi dopo essere stati coinvolti nell’inchiesta sulle firme false. Pm chiedono di archiviare. Il fondatore di Addiopizzo: ‘La vicenda è grossolana ed è legata alla circostanza che ho sempre cercato di tutelare l’immagine del movimento”….”.

Il primo: “Ma veramente non c’è fine al peggio! Già sui primi tre candidati a sindaco a Palermo, già due indagati; ma possiamo continuare ancora in questo modo?” Il secondo: ”Ancora ca’ vistu? A Palermo siamo i primi al moondooo! Ca n’à ffari a Roma ca Raggi, o a Milano cu Sala o ancora a Parma cu l’autru grillinu. ’nPaliemmu? cchiù scuru ’i menzannotti nun po’ ffari!”.

Il primo: “U liggisti l’autru iornu ’nto giiornali, ca Orlando voli fari arristari i parcheggiatori abusivi… patri figghiu e nomi di Mariaa…! To ’mmagini sulu ccà, ci voli nautru Cara di Mineu o nautra Lampidusa… ppì infilaraccilli a tutti”. Il secondo: “Si e a Catania chi ci voli nautru Librinu ppì carciri… Te lo immagini, in Sicilia se dovessero chiudere l’attività dei parcheggiatori e di tutti gli abusivi, non avremmo più scampo; altro che disoccupazione giovanile! il Pil, da noi, scenderebbe come minimo del mille per cento e sarebbe un guaio per gli stessi politici che non avrebbero chiù d’unni arraffari. A proposito u sai comu se manginu le arancine a Catania? Prima i pigghianu che ita da parte da punta e poi i vòtunu… e partunu a muzzicari ra parti ri sutta”.

Il primo: “Ccà su tunni e nun’addunamu”. Il secondo: “Ma cui i politici? E chistu si sapi ca su tunni e bestie!. Certu ca ddi picciotti, và…chiddi… Ficarra e Picone hanu raggiuni; miiinchiaa! di legale in Sicilia e nel resto dell’Italia è rimasta veramente ‘l’ora’ e sparti mancu tuttu l’annu!”.

Giuseppe Firrincieli

Commenti