Play-off Serie C: al Palermo il primo round contro l‘Entella e il sogno rosanero può continuare

Play-off Serie C: al Palermo il primo round contro l‘Entella e il sogno rosanero può continuare

PALERMO – Il Palermo è passato a Chiavari contro la Virtus Entella in una partita con tanti punti in comune con la gara di andata disputata a Trieste nel primo turno di questi play-off di Serie C.

Intanto il risultato, 1 a 2 per i rosanero, ma anche le stesse dinamiche dell’incontro contro la Triestina: 0 a 2 per il Palermo, apparso pimpante ed aggressivo fin dall’inizio, poi il gol dell’Entella al 68° con Merkaj e finale in affanno.


Gli uomini di Baldini hanno offerto una prova che ha confermato la maturità raggiunta dalla squadra. Con qualche giocatore in evidente debito di ossigeno, uno su tutti Valenti, ma anche Floriano, con De Rose assente per squalifica, eroi della giornata sono stati, oltre al solito Brunori, autore del gol del raddoppio rosa siglato al 53° su rigore concesso per un fallo sullo stesso n.9, sono stati Massolo e Luperini.

Il portiere ha ripagato in pieno la fiducia accordatagli da Baldini con una prestazione che va oltre i meriti di un guardiapali classico: Massolo è stato bravo e reattivo davanti alla porta con un paio di interventi determinanti, ma anche attento a intervenire con tempestività sulla propria trequarti da ultimo uomo sulle ripartenze degli avversari.

Luperini è stato l’uomo ovunque, aggressivo con il pressing alto, rifinitore, suo l’assist per Brunori da cui è scaturito il rigore, e anche goleador, con quel colpo di testa al 2° minuto della ripresa, su calcio d’angolo di Dall’Oglio, che ha sbloccato il risultato.

Tutti gli altri hanno lavorato con impegno e dedizione. In difesa non ci sono stati svarioni, Damiani ha fatto di tutto per non far pesare eccessivamente l’assenza di De Rose.

Semmai, l’unico appunto da fare ai rosa è l’eccessivo ricorso ai falli che determinano l’ammonizione. Questa volta sarà Dall’Oglio a pagarne le conseguenze: l’ammonizione rimediata lo costringerà a saltare per squalifica il ritorno di sabato 21 maggio alle 21 al Barbera.