Palermo-ACR Messina, una vittoria per onorare Maurizio Zamparini. Le probabili formazioni

Palermo-ACR Messina, una vittoria per onorare Maurizio Zamparini. Le probabili formazioni

PALERMO – È difficile oggi parlare di calcio e del Palermo senza farsi venire un groppo alla gola per la
morte di Maurizio Zamparini. È indelebile il segno che l’imprenditore friulano ha lasciato nella storia del club rosanero. È merito suo se il Palermo è tornato da protagonista in Serie A, è merito suo se l’erba della Favorita, divenuto poi Barbera su sua iniziativa, è stata calpestata da campioni del calibro di Pastore, Cavani, Toni, Miccoli, Dybala, Amauri, Barzagli, Ilicic, Vazquez, Corini e da tutta una lista di ottimi giocatori che hanno contribuito con le loro gesta ad una serie infinita di ottime prestazioni in tutti i campi d’Italia.

Come dimenticare le tre vittorie consecutive contro la Juventus a Torino, i successi ripetuti contro Milan, Inter, Napoli, Roma, la partecipazione alle coppe europee e il bel gioco praticato dalla squadra con Guidolin e con Rossi in panchina?


Presidente del Palermo dal 2002 al 2018, Maurizio Zamparini, prima osannato da tutti e poi contestato da una frangia dei tifosi rosanero, rimarrà nella memoria come un personaggio genuino, intenditore sagace e amante del calcio, osservatore arguto senza peli sulla lingua e innamorato di Palermo e della Sicilia.

E domani è da immaginare al Barbera tanta manifestazione d’affetto da parte dei tifosi rosa allo stadio per assistere al derby Palermo-ACR Messina e per ricordare il Presidente del miglior Palermo di tutti i tempi.

La gara, in programma alle 18, vedrà Baldini cercare di continuare l’opera di miglioramento del gioco iniziata a Catanzaro e proseguita con la vittoria di domenica contro il Monterosi. Ci sarà da riflettere sul deludente primo tempo contro i Tusci e da perfezionare i meccanismi difensivi, perfetti al centro con Lancini e Marconi, insoddisfacenti sugli esterni con Accardi e Crivello. Dovrebbe essere Giron domani a prendere il posto di Crivello in difesa e Felici il posto di Floriano sulla trequarti, mentre per il resto dovrebbe essere tutto invariato rispetto alla formazione titolare di domenica, a meno che Doda non venga schierato al posto di Accardi.

La probabile formazione del Palermo, schierato con il 4-2-3-1, dovrebbe essere, perciò, composta da Pelagotti; Accardi (Doda), Lancini, Marconi, Giron; De Rose, Damiani; Valente, Luperini, Felici; Brunori.

L’ACR Messina, con il 3-5-2, dovrebbe scendere in campo con Lewandowski; Fantoni, Celic, Carillo; Rondinella, Rizzo, Damian, Fazzi, Simonetti; Adorante, Balde.

La fiducia sul nuovo corso rosanero con Baldini in panchina è rafforzata dalla sensazione che, con Felici in campo, ci possa essere in qualunque momento della partita un’occasione che incida sul risultato della gara.