Politica e mafia, Matteo Salvini su Cuffaro e Dell’Utri: “Mi fido di Lagalla”

Politica e mafia, Matteo Salvini su Cuffaro e Dell’Utri: “Mi fido di Lagalla”

PALERMO – Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto a un cronista, a Palermo, che gli ha chiesto un commento alle polemiche riguardo il sostegno di Marcello Dell’Utri e Totò Cuffaro al candidato del centrodestra a sindaco di Palermo, Roberto Lagalla.

Dove c’è puzza di mafia io mi tengo ben lontano, le liste di Prima l’Italia sono fatte di donne e uomini per bene. Mi fido di Lagalla, sarà lui a giudicare chi coinvolgere e chi no“, sostiene.


Poi prosegue: “Diciamo che preferisco che per la Sicilia decidano altri… e non le persone che ha citato“.

Io sono disponibile da dieci giorni“, così il segretario della Lega ha risposto ai cronisti che gli hanno chiesto dell’incontro più volte annunciato e mai fatto con leader di FdI Giorgia Meloni.

LanciO: “Le liste di Prima l’Italia sono fatte di donne e uomini per bene. Mi fido di Lagalla, sarà lui a giudicare chi coinvolgere e chi no”