Un’altra attività storica chiude per il caro bollette: giù la saracinesca del bar “Gran Caffè”

Un’altra attività storica chiude per il caro bollette: giù la saracinesca del bar “Gran Caffè”

ISOLA DELLE FEMMINE – Chiude lo storico bar Gran Caffè al centro di Isola delle Femmine, in provincia di Palermo, a causa del caro bollette.

Il noto bar ha pubblicato la bolletta sulla propria pagina Facebook, annunciando la chiusura dal 3 ottobre, i costi di della luce sono aumentati drasticamente e la struttura sceglie di “spegnere le luci” per un po’.


Sul post di Facebook si leggono le seguenti parole: “Gentili clienti purtroppo ci troviamo a dover comunicarvi una decisione che abbiamo sperato fino alla fine di non dovervi mai dare“.

Tuttavia, nonostante il nostro impegno e il vostro sostegno quotidiano ci troviamo obbligati a chiudere temporaneamente la nostra attività a causa degli aumenti sulle utenze, che hanno coinvolto tutti i cittadini e tutte le attività del nostro Paese. Da lunedì 3 ottobre saremo chiusi“.

Spegneremo le nostre luci per un pò ma senza dubbio vi assicuriamo che la nostra voglia di crescere, rinnovarci e tornare non ci abbandonerà mai. Ci scusiamo per questa decisione ma si è dimostrata necessaria, a presto” concludono.



La bolletta pubblicata dal bar Gran Caffè

La crescita dei prezzi della luce è diventata insostenibile per i privati, per le attività e per le chiese che hanno lanciato un sos sul web pubblicando le bollette.

Arrivare a fine mese e far fronte ai costi elevati è diventata una condizione insostenibile. Anche gli studenti di Palermo hanno manifestato contro questa situazione, lo scorso 23 settembre, presentandosi davanti la sede dell’Enel a Palermo.

Lo slogan della manifestazione era: “Per noi caro bollette. Per voi profitti alle stelle”, gli studenti durante la manifestazione hanno evidenziato che riuscire a pagare bollette così elevate comporta dei sacrifici e una vita di stenti, mentre l’aumento del fatturato per le multinazionali come Enel, Eni e Edison arriva fino al 700%.

Il governo a causa delle proteste e lamentale ha pensato e adottato una nuova misura per far fronte al caro bollette: un contributo di 600 euro per pagare acqua, luce e gas.

Foto di repertorio