Ricoverato per Coronavirus, stroncato da infarto: Palermo piange la morte di don Girolamo Casella

Ricoverato per Coronavirus, stroncato da infarto: Palermo piange la morte di don Girolamo Casella

PALERMO – Grande tristezza nella comunità palermitana per la morte di padre Girolamo Casella. L’uomo aveva 55 anni e soltanto due mesi fa, esattamente lo scorso 24 settembre, era stato nominato sacerdote.

La vittima si trovava ricoverata da sabato scorso all’ospedale Civico di Palermo ma a causare il decesso non sarebbe stato il virus, bensì un infarto che l’avrebbe colpita in piena notte. Padre Casella vanta un passato da diacono, sacerdote dei Servi dei poveri del Beato Giacomo Cusimano e insegnante di religione all’istituto Lombardo Radice di Palermo e all’istituto “Luigi Sturzo”.


Tanti i messaggi di profondo dolore apparsi su Facebook, tra cui anche quello della pagina Parrocchia Santa Maria della Pietà – Kalsa a cui don Casella era molto legato: “La comunità della Kalsa affranta dal dolore comunica la morte del caro padre Girolamo Casella, perla della nostra parrocchia. Possa il nostro amato Girolamo godere della luce di Dio”.

Stamattina alle ore 9,30 circa si sono svolti i funerali, che in molti hanno seguito tramite la diretta online.

Fonte foto: Facebook, Parrocchia Santa Maria della Pietà – Kalsa